Veneto: MPS Area Antonveneta e pressioni commerciali – Ultimatum

5559577660_e79afd610f_b_Hulk

Abbiamo incontrato ieri il DOR per rappresentare la nostra posizione in merito ai
programmati incontri nelle 10 DTM del Triveneto, sospesi su nostra richiesta,
perché non sono state rispettate l’impostazione e le modalità di confronto
precedentemente concordate in merito alle problematiche del clima aziendale e
delle pressioni commerciali. In particolare nel primo appuntamento di Padova
l’azienda non ha previsto l’intervento dei relativi Dtm a margine dell’incontro e per
tale motivo le Rsa competenti hanno ritirato le delegazioni sindacali.

Abbiamo ribadito con decisione che ,pur nel rispetto del ruolo delle risorse umane
in tema di relazioni industriali, il confronto su tali temi non può avere efficacia
senza il coinvolgimento, nelle maniere ritenute più idonee, dei Responsabili
territoriali della filiera commerciale, ma l’Azienda si è dichiarata non disponibile a
confrontarsi con tali modalità.

Gli incontri previsti nelle DTM sono pertanto annullati e se entro il 31 marzo, data
fissata per la riunione a Siena della Commissione paritetica sulle Politiche
Commerciali, non saranno decise concrete azioni di intervento sui comportamenti
dei responsabili commerciali e sul rispetto delle regole previste dettagliatamente nel
Protocollo che le parti si sono date in materia, le Organizzazioni Sindacali dell’Area
Antonveneta daranno avvio ad ogni tipo di iniziativa utile a fermare il clima di
oppressione che grava da troppo tempo sui colleghi.

Padova, 24 marzo 2016

Le OO.SS. Triveneto/Area Antonveneta

FABI FIRST/CISL FISAC/CGIL UILCA/UIL UNISIN

Banca del Monte dei Paschi di Siena

SCARICA VOLANTINO

Back to top button