Fisac Cgil Palermo: Violenza arcobaleno

Care Compagne e Cari Compagni,

Come Fisac CGIL Sicilia e Laboratorio delle Idee Coordinamento Donne Palermo, inorriditi/e dall`escalation di violenza e dalla brutalità dimostrata e praticata dagli uomini nell` infliggere torture e patimenti al genere femminile, abbiamo ritenuto di dover cambiare approccio nelle reazioni a questi ignobili atti violenza contro le donne, che sempre più spesso hanno connotazioni di inaudita efferatezza.
Nella convinzione che l`effetto comunicativo del messaggio dipende anche dalle immagini e dalle parole ( la parola è pensiero e noi lo sappiamo bene), vogliamo proporre di dare una decisa virata all`uso degli strumenti comunicativi : se è vero che una immagine, una azione, un operare negativi possono contaminare noi vogliamo sperare che diversa contaminazione possa avvenire con immagini, azioni e operare positivi.
Per questo abbiamo guardato con occhi “nuovi”e, pur continuando ad esprimere la nostra ferma posizione contro la violenza sulle donne, vogliamo trovare una nuova modalità di espressione : vogliamo affrancarci dal colore Rosso che finora ha connotato le iniziative contro i femminicidi, non ultima quella che ci invita ad esporre indumenti o fiocchi di colore rosso alle finestre ed ai balconi che ha visto anche l`adesione della Presidente della Camera Boldrini.
Lo sappiamo, il colore rosso è il simbolo della nostra storia, della Resistenza, il colore della Cgil, ma è anche il colore del sangue, il sangue versato e fatto versare alle donne; noi vogliamo credere che un nuovo colore e nuovi slogan possano influenzare il cambiamento di cultura, di visione..di approccio appunto.
Certamente dovrà proseguire la costante diffusione di una cultura del rispetto dei diritti e delle diversità, la denuncia degli atti di violenza, il supporto e il sostegno alle vittime, la ricerca di protezioni adeguate per le donne e i minori vittime collaterali di questi delitti; ma tutto questo vogliamo continuare a farlo con un vestito nuovo.
L`immagine che proponiamo è solo l`inizio; in questo caso i colori variegati del fondo comunicano più efficacemente il senso dell`esplosione della vita, mentre richiamano le tinte arcobaleno che come metafora indica rinascita, quiete dopo la tempesta, allegria, serenità, pur non rinunciando ad uno slogan che coniuga un pensiero positivo ad uno imperativo.
Questa immagine potrebbe essere esposta in tutte le iniziative della Fisac Sicilia e invitiamo le compagne e i compagni dei territori a fare altrettanto; anzi chiediamo loro di proporre nuovi slogan, nuove immagini, nuovi sguardi.
Non possiamo e non dobbiamo rimanere schiacciati e annichiliti dalla violenza, ma imparare ad elaborare il lutto e rilanciare un messaggio di vita.
Infine, avanzeremo la proposta al Coordinamento Donne Nazionale di condividere questa iniziativa e scegliere questo tema come progetto per la costruzione del calendario Donne Fisac del 2017, coinvolgendo le scuole, anche in considerazione degli ottimi risultati ottenuti dalla bellissima esperienza di collaborazione del 2015, perchè è proprio dalle giovani generazioni che l`investimento su una cultura del rispetto può dare buoni frutti e anche perchè siamo certe che la creatività dei/lle giovani saprà sorprenderci.

Cari saluti.

Palermo, 07/06/16

Caterina Vitale Cecilia Tumino
Laboratorio delle Idee Fisac Cgil Sicilia
Coordinamento Donne Fisac CGIL Palermo Dipartimento Politiche di Genere

lettera

Back to top button