Riscossione: l’importanza dello sciopero nazionale del 26 maggio

Lo sciopero del prossimo venerdì 26 maggio e la realizzazione di un importante presidio davanti al Parlamento sono finalizzati a consolidare i risultati già ottenuti ed a rivendicare sia la riforma del Fondo di previdenza nazionale, al fine di consentire un ritorno economico per ogni lavoratore a fronte dell’ingente costo sostenuto (5,50% della retribuzione), che la determinazione, da parte del Governo, delle condizioni per il recupero economico delle retribuzioni tramite il rinnovo del contratto nazionale.

Leggi il comunicato nazionale 22 maggio 2017

Back to top button