Riscossione: i primi passi delle iniziative sindacali nel nuovo ente

Lo Statuto del nuovo ente ribadisce e rafforza l’autonomia contrattuale del settore della riscossione e la titolarità a realizzarla delle scriventi organizzazioni sindacali di riferimento.

Esso conferma le attuali modalità di remunerazione dell’attività dell’Ente pubblico economico e la sua autonomia finanziaria ed economica. Appena verrà ratificata la nomina dei vertici aziendali, sarà possibile riavviare la trattativa per il rinnovo del CCNL.

In merito alla questione del Fondo integrativo di settore, i referenti del Ministero hanno fatto sapere che l’avvio dello studio di merito è previsto nel corso dell’attuale mese di luglio trattandosi, per quello previsto al comma 9 bis dell’art.1 della legge 225, di un termine non perentorio.

Parallelamente, è previsto per la prossima settimana un incontro aziendale finalizzato alla regolamentazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza ed alla omogeneizzazione degli orari di lavoro/flessibilità precedentemente in vigore in Holding e nell’A.D.R.

Prosegue l’iniziativa sindacale di difesa dei lavoratori tutti contro lo strumentale accanimento di Dirpubblica nei confronti del personale del nuovo E.P.E.

scarica il Comunicato nazionale 10 luglio 2017

Back to top button