Unicredit: fino a quando?

Siamo stati informati dall’Azienda che i riconoscimenti economici derivanti dall’Accordo sugli inquadramenti del 4/2/17, previsti in corresponsione nel mese di luglio, saranno posticipati al mese di ottobre. Ovviamente, al momento del primo pagamento, verranno riconosciuti gli arretrati, come pure, in caso di cambiamento di ruolo intervenuto nel frattempo, quanto dovuto dal 1 luglio sino allo spostamento intervenuto.

La decisione, ha spiegato l’Azienda, è motivata dai problemi della procedura SAP nella individuazione dei periodi utili al riconoscimento dei livelli inquadramentali e le relative corresponsioni in busta paga.

Questo fatto ci porta a due considerazioni:

– Si tratta dell’ennesima conferma del disastro organizzativo della procedura in gestione di SSC. Abbiamo già denunciato con nostri precedenti comunicati questa situazione, a dir poco imbarazzante, che colleghe e colleghi purtroppo sperimentano con i ripetuti errori di imputazione ferie, straordinari, banca ore, riconoscimenti economici ecc.

– L’operazione di esternalizzazione di HRSSC è stata una scelta sbagliata sulla quale continuiamo a richiedere una complessiva riconsiderazione all’Azienda affinché riporti le funzioni all’interno del Gruppo. Il ritardo di applicazione ad ottobre sconta, ancora una volta, l’errore di aver esternalizzato un servizio così importante e delicato a forte impatto sulla vita dei lavoratori. Per questo vigileremo e valuteremo con attenzione questo passaggio fondamentale di applicazione degli accordi del 4 febbraio 2017.

In attesa di una soluzione che riporti alla normalità, e per evitare che ad ottobre ci si ritrovi in una situazione di ulteriore inadempienza contrattuale, abbiamo richiesto all’Azienda la costituzione di una task force come eccezionale risposta operativa alla situazione che si è determinata.

Milano, 14 luglio 2017

Le Segreterie di Coordinamento
Fabi – First/Cisl – Fisac/Cgi l- Sinfub – Ugl Credito – UILCA – Unisin
UniCredit Spa

– scarica il comunicato unitario