Riscossione: positiva modalità di confronto su salute e sicurezza

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca

Coordinamenti Regionali del Veneto
FABI FIRST/CISL FISAC/CGIL UILCA/UIL
Agenzia delle Entrate – Riscossione

SALUTE E SICUREZZA:
UNA NUOVA POSITIVA MODALITA’ DI CONFRONTO

Siamo in una fase in cui le grosse partite nazionali, dal fondo, al rinnovo del ccnl, all’accordo sul vap, stanno avendo, finalmente, una fase in cui potrebbero arrivare, e in parte ciò è già avvenuto, notizie favorevoli. Ciò non ostante non si devono lasciar perdere le altre questioni, talvolta più sentite perché impattano sulla vita quotidiana di ognuno di noi.

Con questo spirito, nella giornata del 19 ottobre, si è tenuto un incontro in merito ai temi di salute e sicurezza, in forma congiunta tra RLS-RSA del Veneto e Direttore regionale, sig. Bronzato con inoltre la positiva presenza del sig. Saccucci RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) di Agenzia delle Entrate – Riscossione.

L’incontro, che in questa forma rappresenta una novità, ha consentito di riunire allo stesso tavolo tutti gli attori che altrimenti, su materie talvolta “confinanti” si incontrano in diverse sedi.

E’ stato così possibile discutere del merito delle questioni, entrando anche nei più minuti dettagli, con lo scopo di avere/dare informazioni, proporre soluzioni, e condividere interventi per garantire condizioni di lavoro in termini di salute e sicurezza del più alto livello possibile e comunque in ossequio alle norme che regolano la materia.

o Sede di Vicenza: i locali che noi riteniamo palesemente inadeguati e che presentano con frequenza problematiche di vario tipo (dai problemi irrisolti all’impianto di condizionamento nonostante si contino oramai svariati interventi, alle spiacevoli perdite di acqua dalle tubature dai piani sovrastanti, ai serramenti inidonei, ecc.. ) verranno dismessi a scadenza contratto di locazione e quindi a primavera 2019. Infatti Vicenza è stata inserita nel “piano immobiliare” e sono già state attivate le ricerche per la nuova sede. Fino ad allora saranno comunque effettuati gli interventi necessari a garantire le dovute condizioni di lavoro a partire da un sopralluogo che RLS e RSPP effettueranno entro il corrente mese. Sul punto abbiamo chiesto di valutare, nel caso gli interventi non fossero sufficienti a garantire le condizioni minime di vivibilità, un’eventuale rescissione anticipata del contratto di locazione con conseguente anticipo del trasferimento.

o Sede di Rovigo: si riscontrano difficoltà nell’attuazione degli interventi presso la sede di Rovigo, quando essi si presentano, anche a causa delle competenze delle diverse proprietà. In merito alle questioni legate all’impianto di riscaldamento vi è il condivisibile tentativo di rendere autonomo l’impianto di Agenzia delle Entrate – Riscossione rispetto al resto
dell’immobile per una più agevole gestione. Le questioni in piedi sono state segnalate (ad esempio le infiltrazioni d’acqua e la presenza di muffa nei locali interessati a questo fenomeno) ed è stato confermato per parte aziendale che gli interventi sono in immediato svolgimento. Una volta accertata e risolta la causa delle infiltrazioni si provvederà alla tinteggiatura delle zone “colpite”.

o Abbiamo chiesto di verificare gli effetti delle coperture assicurative in orario di lavoro al di fuori dei locali aziendali nel malaugurato caso i colleghi tralascino di timbrare il cartellino.

o Abbiamo ottenuto l’ovvia assicurazione che le prescrizioni del medico competente, frutto delle visite effettuate al personale sottoposto a sorveglianza sanitaria, verranno fatte rispettare. A questo proposito abbiamo chiesto al Direttore di attivare, nei casi ove esistano difficoltà, le soluzioni organizzative opportune.

o Presso la sede di Verona verrà a breve evasa la richiesta di sostituzione delle sedie danneggiate.

Consideriamo pertanto positivo questo primo incontro improntato su una nuova modalità di lavoro ed accogliendo con favore la disponibilità di parte aziendale auspichiamo che, parallelamente agli altri temi per i quali dovranno, diciamo una ovvietà, proseguire i tavoli più prettamente sindacali, ci siano altre occasioni per la ricerca di soluzioni condivise. Infatti la Salute e la Sicurezza sul posto di lavoro sono patrimonio di tutte le parti e di ognuno di noi.

23 ottobre 2017

I COORDINAMENTI REGIONALI

 

Back to top button