Unipolsai: riprendiamo il confronto

COMUNICATO
Riprendiamo il dialogo, esigiamo la Contrattazione…..
difendiamo i diritti acquisiti, conquistiamo tutele per il futuro!

Il nostro Gruppo, in fase di continua trasformazione, sia in termini dimensionali sia dal punto di vista organizzativo, ha adottato scelte operative che in molte occasioni hanno prodotto – fatte le dovute eccezioni – disagi, malumori e una sostanziale disaffezione dei lavoratori nei confronti dell’Azienda, percependo, in buona parte, un peggioramento qualitativo della vita professionale.

Come Organizzazioni sindacali, pur reputando positiva la solidità conseguita dal nostro Gruppo anche in chiave di tenuta occupazionale, non possiamo che evidenziare la necessità di esigere un confronto serio tra Sindacato e Azienda.

Forte preoccupazione destano le recenti iniziative dell’Impresa, tese ad eludere la corretta applicazione contrattuale con l’imposizione unilaterale del Ccnl Terziario ad alcune società del perimetro assicurativo del Gruppo: Apb, Alfaevolution Technology, Leithà, Sì Salute ed altre, per le quali occorre intervenire al più presto, così come per la costituenda società UnipolRec: in corso le prime azioni di contrasto da parte sindacale con un presidio nella giornata di domani 22 novembre presso la Direzione di Bologna.

In un quadro di rinnovata unitarietà sindacale, come Rappresentanze di Gruppo ci siamo riuniti a Bologna il 14 novembre u.s. per esaminare e condividere la linea di azione dei prossimi mesi nell’interesse delle lavoratrici e dei lavoratori di tutto il Gruppo Unipol.
I temi discussi sono stati molteplici: distribuzione attività e vocazione industriale delle diverse Sedi; approfondimenti sulle diverse Aree (Danni, Sinistri, Vita, Commerciale, Amministrazione, IT, etc.); corretta applicazione del Ccnl Ania  e possibile evoluzione degli inquadramenti; mobilità e sviluppi professionali; strategie e prospettive evolutive per i vari Call Center del Gruppo; corretta applicazione contrattuale per le agenzie in appalto e tutele occupazionali nei casi di fusioni o riassetti organizzativi tra agenzie; sistemi incentivanti; progetti per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro; condizioni della salute e sicurezza nelle diverse sedi etc.

Questi i principali elementi che dovranno essere oggetto d’interesse e discussione tra le colleghe e i colleghi, attraverso il massimo coinvolgimento che come Sindacato saremo chiamati ad attuare a partire dagli imminenti futuri contradditori con l’Azienda.

Per la giornata del 29 novembre p.v. è previsto un confronto serrato con l’Impresa su:

– determinazione del Premio Variabile (PAV) da corrispondere nell’anno 2018, che riteniamo debba vedere concretamente riconosciuto a tutti i dipendenti il merito di aver concorso alla realizzazione del soddisfacente andamento della gestione assicurativa, proprio di recente testimoniato dalla cd “novestrale” (risultati consolidati al 30 settembre 2017).

– definizione delle nuove convenzioni per i Fondi Pensione di Gruppo che dovranno continuare a garantire il rendimento dei risparmi dei lavoratori, nell’ambito di uno dei pilastri del Welfare e della contrattazione collettiva aziendale.

– sistemi incentivanti per i quali abbiamo unitariamente ribadito l’impostazione secondo cui il Sindacato, oltre ad essere informato sui risultati, sul budget e sull’andamento, deve poter essere parte attiva nell’elaborazione e nella gestione del Regolamento, a tutela del sempre più crescente numero di colleghi coinvolti.
Di seguito,  il 06/12 p.v. si terrà un incontro, richiesto già da tempo, sullo stato di avanzamento operativo del nuovo assetto organizzativo Funzione Vita.
Invitiamo tutti i colleghi a partecipare attivamente alla “vita Sindacale”, coinvolgendo per qualsiasi problematica la propria Rappresentanza di riferimento, a beneficio di una tenuta collettiva, frutto delle conquiste di tanti anni di lotte.

Rappresentanze Sindacali di Gruppo
First CISL  Fisac CGIL  Fna   Snfia  Uilca UIL

Back to top button