Gruppo Unipol: Domande e Risposte di tutto, ma non tutto #3

Cara collega, caro collega,

dopo la meritata pausa estiva le attività lavorative, familiari, scolastiche, sono riprese con il consueto ritmo frenetico e quindi torniamo anche noi proponendovi in questo numero alcune riflessioni su tematiche che, seppur note, talvolta trascuriamo:

  1. BORSE DI STUDIO
  2. BONUS CULTURA 2017
  3. EX FESTIVITA’ E BANCA ORE
  4. CONGEDI STRAORDINARI PER CURE TERMALI
  5. CONGEDI STRAORDINARI RETRIBUITI – ART. 7  L. 119/2011
  6. PAV REMUNERATO TRAMITE WELFARE

Ci auguriamo come sempre  di farvi cosa gradita sottoponendo questi argomenti alla vostra attenzione.

Come al solito restiamo a vostra disposizione per suggerimenti, dubbi o chiarimenti di qualsiasi genere.

 

  1. BORSE DI STUDIO

Anche quest’anno, nell’ambito delle iniziative di Unipol Scuola finalizzate ad incoraggiare e sostenere la preparazione culturale delle giovani generazioni, verranno proposte 150 Borse di Studio Unipol e 12 Borse di Studio Intercultura rivolte a figlie e figli (da 0 a 25 anni) dei colleghi di tutte le società del Gruppo.

A tal proposito, vi ricordiamo che i bandi resteranno aperti dal 2 al 20 ottobre e che tutte le informazioni e le novità relative alle modalità di accesso ai bandi medesimi potranno essere reperite su Futur@ al seguente percorso:

Dedicati a te > Noi Unipol > Per i tuoi figli > Unipol scuola.

 

  1. BONUS CULTURA 2017

Dal 19 settembre 2017 è in vigore il provvedimento che consente anche alle/ai giovani che hanno compiuto o compiranno 18 anni di età nel 2017, di ottenere il bonus di 500 euro istituito “al fine di promuovere lo sviluppo

della cultura e la conoscenza del patrimonio culturale”.

Il cosiddetto “bonus cultura” del valore complessivo di 500 euro può essere utilizzato per l’acquisto di:

  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo;
  • libri;
  • titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali;
  • musica registrata;
  • corsi di musica;
  • corsi di teatro;
  • corsi di lingua straniera.

Maggiori informazioni sono reperibili al seguente link http://www.spid.gov.it/richiedi-spid da cui è possibile accedere direttamente ai siti degli identity provider.

 

  1. EX FESTIVITA’ E BANCAORE – (Rivolto a tutti i dipendenti di derivazione FondiariaSai cui si applicava il CIA del 24/06/2010)

Si ricorda che le ore di ex Festività maturate nell’anno 2017 devono essere usufruite entro il 31 dicembre 2017, come previsto dall’articolo 22 – punto b del CIA del 13/05/2016.

Le ore di Banca Ore maturate negli anni fino al 2016 e non fruite entro il 31/12/2016, possono essere utilizzate entro e non oltre il 31/12/2017.

A fronte di casi di oggettiva difficoltà nel recupero, sarà possibile utilizzare le ore non ancora fruite entro e non oltre il 31/12/2018, a seguito di espressa richiesta da rivolgere via mail agli Uffici Controllo Presenze di competenza in accordo con il responsabile diretto.

In merito alle ore di Banca Ore maturate nell’anno 2017 queste devono essere usufruite entro il mese di dicembre del 2018, così come previsto dall’articolo 16 del CIA del 13/05/2016.

 

  1. CONGEDI STRAORDINARI PER CURE TERMALI

Così come riportato nella Com. 18/2016, la collega/il collega che necessita del congedo straordinario per effettuare le cure idrotermali, dovrà trasmettere all’unità Controllo Presenze di riferimento l’impegnativa del medico curante nonché apposito modello redatto da medico specialista ASL, dove sia attestata: la patologia, il tipo di cura, la necessità immediata di effettuare il ciclo di cure (alleghiamo fac-simile del modello).

Vi ricordiamo inoltre che il congedo straordinario verrà concesso esclusivamente previo esaurimento di tutte le Ferie ed ex Festività residue, ad eccezione di coloro che abbiano un’invalidità riconosciuta la cui patologia e la cura termale da espletare siano afferenti alla propria disabilità, per i quali il congedo potrà essere concesso anche in presenza di residui di Ferie ed ex Festività.

Evidenziamo infine, che le cure idrotermali non sono assoggettabili alla copertura sanitaria prevista dal CIA UnipolSai del 13/05/2016.

 

  1. CONGEDI STRAORDINARI RETRIBUITI – ART. 7 L. 119/2011

I lavoratori cui sia stata riconosciuta una riduzione della capacità lavorativa superiore al cinquanta per cento possono fruire ogni anno, anche in maniera frazionata, di un congedo per cure per un periodo non superiore a trenta giorni.

Il congedo è accordato dal datore di lavoro a seguito di domanda del dipendente interessato accompagnata dalla richiesta del medico convenzionato con il Servizio sanitario nazionale o appartenente ad una struttura sanitaria pubblica dalla quale risulti la necessità della cura in relazione all’infermità invalidante riconosciuta.

Durante il periodo di congedo, non rientrante nel periodo di comporto, il dipendente ha diritto a percepire il trattamento calcolato secondo il regime economico delle assenze per malattia. Il lavoratore è tenuto a documentare in maniera idonea l’avvenuta sottoposizione alle cure. In caso di lavoratore sottoposto a trattamenti terapeutici continuativi, a giustificazione dell’assenza può essere prodotta anche attestazione cumulativa.

 

  1. PAV REMUNERATO TRAMITE WELFARE

Per tutti coloro i quali hanno optato per la remunerazione del PAV attraverso le prestazioni welfare, ricordiamo che è possibile inserire le domande di rimborso delle spese effettuate, entro il 31/10/2017 nell’apposito applicativo disponibile per chi ha effettuato l’opzione al percorso:

Documenti  e  Normative >  Aree  Aziendali  >  Risorse  Umane >  Applicativo Welfare CIA

Per vostra comodità vi alleghiamo lo specifico link:

http://futura.unipol.it/documenti-e-normative/organizzazione-procedure/DocumentazioneAssicurativa/2017/Allegato%201%20-%20Indicazioni%20Operative%20per%20le%20Prestazioni%20di%20Welfare%20Aziendale%20anno%202017.pdf

 

Nel rinnovarvi l’invito ad inviarci tutti i suggerimenti che riterrete utile fornirci, auspichiamo da parte vostra un contributo in termini di quesiti, dubbi o criticità da condividere in maniera proficua.

A cura del gruppo di lavoro Contrattualistica e Welfare