Gruppo Unipol: Raccolta fondi per il terremoto in Emilia

Egregio Amministratore Delegato,
 
con la presente riscontriamo la Vostra mail del 26/02 u.s. avente per oggetto: Unipol per l’Emilia-Romagna – 1° marzo 2013 – INVITO.
In tale comunicazione alcuni Dirigenti Sindacali (si presume i Coordinatori delle Sigle), unitamente ad altri esponenti aziendali, vengono invitati a presenziare all’incontro con il Presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani, per la consegna degli fondi destinati alla ricostruzione delle zone terremotate dell’Emilia Romagna.
 
A riguardo, esprimiamo pieno disappunto per le modalità con le quali avete inteso gestire un’iniziativa che ricordiamo essere nata  anche dalla spinta solidale dei lavoratori e delle Organizzazioni Sindacali che hanno fattivamente contribuito a dare sostegno e massima diffusione.
 
Inoltre, contrariamente a quanto convenuto, non sono state né comunicate né discusse le modalità d’individuazioni di progetti cui destinare la cifra raccolta.
 
I lavoratori ed il Sindacato vengono posti davanti al fatto compiuto e, ancora una volta, il Vostro interesse primario appare quello di voler privilegiare la Vostra visibilità, di far passare la raccolta fondi in oggetto come una lodevole benefica elargizione del Gruppo, sminuendo di fatto il contributo dei dipendenti e gestendo unilateralmente anche il frutto di un lavoro comune.
 
Con rammarico e preoccupazione le scriventi Organizzazioni Sindacali, nel rilevare l’ennesima testimonianza della scarsa qualità delle relazioni industriali e dell’assoluta mancanza di rispetto nei confronti dei lavoratori e di chi li rappresenta, declinano il Vostro l’invito.
 
Infine, invitandoVi a riflettere sui comportamenti posti in essere, ricordiamo che i lavoratori si attendono un riavvio delle trattative sulla fusione, basata su maggiore rispetto e ragionevolezza, con al centro il bene comune.
 
Distinti saluti
 
OO.SS.AA. del Gruppo Unipol
 

Scarica comunicato

Back to top button