Rappresentatività sindacale e contratto applicabile. Il caso dell’appalto assicurativo

“Rappresentatività sindacale e contratto applicabile. Il caso dell’appalto assicurativo” è il tema dell’iniziativa che la Fisac CGIL, la Federazione Italiana dei Sindacati delle Assicurazioni e del Credito, organizza a Roma per il prossimo 25 giugno.

Si tratta di un argomento di particolare attualità che investe tutto il mondo del lavoro e di cui abbiamo eco anche in categoria con la vicenda dell’appalto assicurativo e del contratto pirata firmato da SNA con alcuni sindacati estranei al settore.

E’ molto importante che il sindacato prenda piena coscienza del problema e si attivi concretamente per superare l’impasse utilizzando tutti gli strumenti, sindacali e giuridici, a disposizione.

Per questo abbiamo deciso di aprire una finestra di approfondimento e di dialogo sul problema con il coinvolgimento di autorevoli esperti in campo giuridico e per la parte sindacale dei Segretari Generali delle maggior organizzazioni firmatarie del Ccnl con Anapa, senza dimenticare la testimonianza diretta delle lavoratrici del settore e la presenza della Confederazione.

All’iniziativa sono invitati i componenti del Direttivo Nazionale, dell’Assemblea Generale e naturalmente i responsabili regionali e territoriali dell’appalto assicurativo.
Il programma dei lavori, come da locandina allegata, prevede al mattino una riflessione meditata sulla dimensione della rappresentatività sindacale nei suoi diversi aspetti, nei quali, nel corso del tempo,  ha trovato riconoscimento.

La mancata attuazione dell’art.39 Cost ha lasciato un vuoto, rapidamente colmato dall’azione normativa  dell’autonomia collettiva e del legislatore.
La perdurante crisi economica, le innovazioni tecnologiche e la globalizzazione dei mercati richiedono un ripensamento delle strutture della rappresentanza, partendo dai valori che sono iscritti nella nostra Carta Costituzionale.

E’ necessario  interrogarsi sul “caotico” sistema dei rapporti tra i diversi livelli della contrattazione collettiva; sul rapporto, tra contratto individuale di lavoro e contratto collettivo, minato dalla crisi dell’inderogabilità; sulle tecniche processuali di difesa delle tutele dei lavoratori subordinati e della libertà sindacale ed infine sulle ipotesi di lavoro per riordinare un sistema di rappresentanza che sembra aver perso i punti di riferimento storici.

Esaurito l’approfondimento giuridico, nel pomeriggio seguiranno le testimonianze di due lavoratrici, una breve presentazione dello stato del settore a cura dell’Irsf Lab e una tavola rotonda fra i Segretari Generali della categoria sul tema “La rappresentativita’ sindacale: una questione di democrazia”.

Le conclusioni della giornata sono affidate al compagno Vincenzo Colla, Segretario Nazionale della Cgil.

Programma – Orari e info


24 giugno 2019

A Radio Articolo 1 intervengono Fulvia Busettini, Fisac Cgil; Antonio Giordano, Sunia Napoli; Carlo Ruggiero, Rassegna sindacale

ascolta gli interventi