Deutsche Bank: secondo incontro della Commissione Politiche Commerciali

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo

COMMISSIONE POLITICHE COMMERCIALI

In data 12 settembre si è svolto il secondo incontro della Commissione “Politiche Commerciali ed Organizzazione del Lavoro” previsto nel 2019.

Come noto, dopo l’Accordo nazionale del febbraio 2017 si è giunti a giugno 2018 all’Accordo aziendale in DB che prevede almeno due riunioni l’anno per esaminare segnalazioni anonime presentate dalle Organizzazioni Sindacali relative a comportamenti ritenuti scorretti od inadeguati in tema di “politiche commerciali”.

Il lavoro della Commissione su questo tema è tutelato dal vincolo della riservatezza e, secondo quanto stabilito dall’Accordo aziendale, l’analisi delle specifiche segnalazioni rimane di pertinenza dei Commissari nominati da Sindacato e Banca.

Ringraziamo coloro che, anche per questa sessione come per la precedente, hanno voluto inviare a tutte le Organizzazioni Sindacali, segnalazioni di varia natura. Proprio sulla base di queste segnalazioni infatti, la commissione ha avuto modo di affrontare diversi temi riguardanti le politiche commerciali di cui spesso voi stessi ci raccontate a voce. Il coinvolgimento diretto delle Lavoratrici e dei Lavoratori è elemento indispensabile per sostenere l’attività della Commissione stessa.

Nelle prime settimane del 2020 la Commissione consegnerà alle Parti firmatarie dell’Accordo un documento di sintesi dell’attività svolta in corso d’anno.

A livello generale, possiamo constatare che, al netto delle inevitabili divergenze su alcune tematiche o riguardo singole situazioni affrontate, il lavoro della Commissione si svolge in un clima costruttivo e dialettico.

Siamo convinti che il ruolo degli organismi bilaterali sia quello di svolgere attività di monitoraggio, ma soprattutto di stimolo a ricercare concrete soluzioni alle problematiche affrontate ed è soprattutto seguendo questo orientamento che si sviluppa l’attività dei nostri rappresentanti all’interno della Commissione.

Siamo consci che il valore aggiunto di questo tipo di interventi di carattere “culturale” non potrà che produrre frutti in un periodo medio / lungo e quindi in tema di “politiche commerciali” siamo impegnati anche su altri fronti, tanto che avremo presto un confronto complessivo con l’azienda per affrontare le molte criticità rappresentateci, soprattutto dai Colleghi della Rete, anche in occasione delle recenti Assemblee svoltesi in tutta Italia.

Per questo motivo e per alimentare e rendere sempre più cogente l’attività della Commissione, invitiamo tutti a proseguire nella segnalazione di eventuali situazioni “anomale”, di atteggiamenti vessatori, impropri, sbagliati, inopportuni o pericolosi da parte di rappresentanti aziendali a qualsiasi livello, cercando di arrivare a modificare lo stile manageriale ogniqualvolta fosse vi fossero dei toni e metodi inopportuni.

Vogliamo nuovamente ribadire che ogni testimonianza verrà sottoposta alla Commissione in forma assolutamente anonima e potrà costituire un importante elemento di discussione e confronto per disinnescare comportamenti dannosi per i Colleghi ma anche per l’azienda stessa.

Milano, 19 settembre 2019

Le Segreterie di Coordinamento
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Back to top button