Crédit Agricole: …”personaggetti”

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca
CREDIT AGRICOLE ITALIA – DIREZIONE REGIONALE ROMAGNA

PERSONAGGETTI !!!

Personaggetto è un termine sdoganato nell’immaginario collettivo per dipingere persone che si caratterizzano per comportamenti non proprio positivi.

Questo termine ci è venuto alla mente ripensando a certi comportamenti che emergono nella nostra DR. Senza volere generalizzare riteniamo comunque giusto raccogliere le segnalazioni dei colleghi in merito a certe call dove ci si fa trascinare fino ad assumere toni minacciosi che hanno il solo risultato di intimorire e fare sentire inadeguati i gestori che vi partecipano, a certe mail che CHIEDONO (in neretto nel testo della mail) di fare giornate di OVERBOOKING su appuntamenti (come se normalmente i colleghi avessero tempo libero) o ancora mail che lasciano intuire una sorta di controllo a distanza (valuteremo se in linea con le previsioni di legge 300 in proposito), lamentando la consistenza degli appuntamenti fissati per i giorni successivi anche con mail indirizzate personalmente al singolo gestore (invece di controllare gli appuntamenti degli altri avremmo noi suggerimenti su come occupare il proprio tempo di lavoro).

Non conta che la gente da tempo “bivacchi” nelle filiali fino ad ora tarda dovendo farsi carico di supplire alle carenze di organico sempre più evidenti.

Non conta che la DR Romagna in nemmeno 15 mesi dalla prima migrazione (luglio 2018 per Cesena e settembre 2018 per Rimini) abbia scalato le classifiche commerciali dell’intera azienda piazzandosi nelle prime posizioni.

Non conta avere realizzato questi risultati nonostante non si siano ancora rimarginate le “ferite” nel rapporto con i circa 18.000 clienti/soci che a suo tempo si sono visti azzerare il valore dell’investimento azionario.

Non conta che i colleghi abbiano sommato ai risultati commerciali anche il dover imparare di nuovo processi e normativa aziendale visto che i precedenti sono stati azzerati, ……

………………per questi “personaggetti” non conta nulla.

Per loro, evidentemente, conta solo il proprio piccolo orticello di risultati da sbandierare nel loro rapporto personale con l’azienda, quando invece i risultati che questa DR ha raggiunto sono merito di tutti i colleghi che in questi 15 mesi hanno profuso un impegno che definire lodevole è restrittivo.

Purtroppo, aldilà del comportamento di questi “personaggetti” che si commenta da sé, il problema nostro e dell’azienda è che questi modi di fare riescono persino a rendere vana la carica e l’entusiasmo che aveva portato nella nostra regione la Plenaria di circa 15 giorni orsono dove invece la dirigenza di CA, giustamente, aveva elogiato tutto il personale della DR per i risultati conseguiti dando ai colleghi una spinta ed un riconoscimento importanti.

Non lasceremo passare sottotraccia questi comportamenti, idonei a distruggere la volontà di crescita e l’aspetto motivazionale dei colleghi che da sempre è fonte primaria per conseguire risultati positivi; valuteremo anche se procedere a segnalazioni specifiche in proposito già in occasione dell’incontro che abbiamo fissato per questo venerdì.

Nel frattempo rammentiamo ai “personaggetti” ma in particolare ai colleghi, che anche nei momenti più bui la nostra azione commerciale si è sempre caratterizzata per il rispetto della parte normativa e delle esigenze della clientela, che nulla si rischia e nulla si deve giustificare se viene collocata una polizza o un fondo in più o in meno ma che si può rischiare persino il proprio posto di lavoro se si dovessero collocare in modo errato prodotti finanziari.

RR.SS.AA. Direzione Romagna, 8 ottobre 2019

 

Photo by m01229