Crédit Agricole: informativa sulla convocazione al tavolo di Gruppo del 17 ottobre

La convocazione al tavolo di Gruppo del 17 ottobre prevedeva un ordine del giorno piuttosto complesso e delicato, molte le informazioni ma qualche risposta manca….

POLIZZA SANITARIA
ASSICURATA LA COPERTURA UNISALUTE 2020-2021

Confermato il rinnovo della copertura sanitaria integrativa con Unisalute anche per il biennio 2020-2021, per tutti i dipendenti del Gruppo Crédit Agricole Italia e CA Group Solutions ad esclusione del personale di provenienza CA Friuladria, coperti dal FIM. Il contratto non è stato modificato pertanto restano valide le attuali prestazioni, coperture e franchigie.

Dal 1.1.2020 la polizza verrà estesa anche al Personale proveniente dalle Banche acquisite con il “Progetto Fellini”. I colleghi interessati riceveranno una mail sulla posta aziendale contenete un link per accedere al portale di Unisalute. Nella fascia temporale che va dal 18 novembre al 18 dicembre, accedendo al sito troveranno precaricato il nucleo famigliare e dovranno, una volta verificata l’esattezza dei dati, confermarli o modificarli, inserendo gli eventuali familiari non presenti e quelli non a carico per i quali è previsto il pagamento di un premio di 530 euro annui. Il nucleo inserito resterà caricato in procedura per il biennio 2020-2021, salvo modifiche che il dipendente dovrà comunicare con apposito modulo. Per gli ex Carim, il nucleo familiare dovrà essere caricato a cura del dipendente, in quanto non noto all’azienda. Una volta inseriti e confermati i nuovi dati, il collega riceve una mail di validazione del processo da parte di Unisalute unitamente al consenso privacy da ritornare alla compagnia di assicurazione.

Si raccomanda la massima attenzione all’iscrizione volontaria a pagamento dei familiari non fiscalmente a carico, in quanto non potranno essere inseriti successivamente se non alla scadenza del biennio.

Per gli esodati e per il personale in lunga assenza verrà inviata una comunicazione, a mezzo raccomandata, contenente le istruzioni per l’accesso al portale e l’adesione. Anche per questi ultimi il nucleo famigliare dovrà essere inserito ex novo. Il consenso privacy verrà inviato via mail e dovrà essere restituito alla compagnia. Il Personale in quiescenza verrà contattato dalla compagnia di assicurazione stessa attraverso raccomandata.

Per quanto riguarda il futuro invece le Parti hanno condiviso la necessità di avviare un percorso di studio tramite apposita Commissione per valutare eventuali modifiche, integrazioni o interventi necessari a migliorare l’assistenza sanitaria di Gruppo.

CHIUSURA FILIALI E TRASFORMAZIONI

Abbiamo dichiarato all’azienda che una mancanza di visione d’insieme per effetto di informazioni frammentarie, in ordine alla chiusura/trasformazione delle filiali, dei nuovi ruoli e dei relativi carichi di lavoro che ne derivano e della formazione indispensabile che la nuova struttura organizzativa impone, non facilita il confronto tra le Parti. Abbiamo richiesto una informativa completa ed esaustiva per il prossimo incontro che si terrà il 24 ottobre p.v.

SMART WORKING
ACCORDO IN VIGORE ANCHE NEL 2020

Anche per il 2020 sarà garantito lo Smart Working nel Gruppo. Grazie all’intesa fra le Parti l’accordo del 9 marzo 2017 in scadenza al prossimo 31 dicembre e per il quale non è stata esercitata alcuna facoltà di recesso, resterà formalmente in vigore anche per il 2020 con le medesime modalità e condizioni, in attesa di valutare eventuali modifiche normative sul tema che potrebbero derivare anche dal rinnovo del CCNL.

ASSISTENTE ALLA CLIENTELA
EVOLUZIONE DEL RUOLO

Nell’ambito della procedura contrattuale prevista dal CCNL le OO.SS. hanno chiesto i primi chiarimenti sull’evoluzione del ruolo dell’Assistente alla Clientela verso compiti più commerciali, per valutare l’impatto della riorganizzazione prevista dal PMT che coinvolgerà circa 1500 dipendenti e uno scorrimento di attività e ruoli “ibridi” anche per il resto del Personale di Rete, Gestori Family compresi.
In base al progetto di chiusura pomeridiana delle casse sono state poste all’azienda domande e considerazioni, sulla gestione e la priorità dei tempi del lavoro amministrativo in rapporto con quello commerciale.
Le mansioni degli AC una volta trasformati in GF.
Come poter formare le nuove figure, rispettando e mantenendo sempre un organico di filiale adeguato in rapporto alle ferie e malattie.
L’impatto che tale progetto avrà per i colleghi, ha imposto alle OO.SS di richiedere un approfondimento al tavolo di Gruppo, calendarizzato per il 24 ottobre p.v.

PRESSIONI COMMERCIALI
Inasprimento dei comportamenti e “bugie”

Pressioni commerciali in aumento e in palese contrasto con le norme contrattuali e con i relativi accordi Nazionale e di Gruppo, sono ormai insostenibili e inaccettabili.

Reportistica “fai da te”, inasprimento dei toni relazionali e offensive comunicazioni, eccesso di richieste spesso inutili di dati e budget individualiai Gestori Premium non solo impediscono la collaborazione e lo spirito di squadra, ma generano storture commerciali a discapito del clima interno e a danno del servizio ai Clienti.

Non avendo il coraggio di difendere le logiche commerciali e organizzative dell’istituto, qualche RC addirittura in qualche riunione ha dichiarato che i budget individuali “sono stati concordati con il Sindacato”, dichiarazioni false e strumentali. Il Sindacato non ha mai condiviso il Sistema Incentivante, tanto meno quello di quest’anno che, nel pieno del rinnovo del CCNL, l’istituto ha strutturato prevedendo una solidarietà tra i risultati dell’unità produttiva e quelli del gestore premium, pare abbia voluto introdurre il budget individuale, travestito da budget di segmento! A fronte dell’insostenibile situazione delle pressioni commerciali indebite nel Gruppo già evidenziate in diverse semestrali delle varie Direzioni Regionali le OOSS, hanno provveduto a richiedere la convocazione urgente della Commissione Paritetica Politiche Commerciali al fine di rappresentare e denunciare all’azienda i comportamenti inadeguati di alcune figure commerciali e pretendere il rispetto delle lavoratrici e dei lavoratori nel rispetto degli accordi.

ORGANICI

Sono stati richiesti alla controparte i dati sugli organici, sulle conferme di Tempi Determinati e Stagionali con i quali ci si confronta con i delicatissimi e scoraggianti dati in tutte le semestrali. Nonostante i positivi riscontri da parte dei valutatori, non è chiaro perché molti di questi ragazzi, che spesso affrontano sacrifici economici e famigliari consistenti, non vengano confermati nonostante la carenza del Personale, in particolare della Rete. Tema non secondario è la mancanza di valorizzazione delle Persone, tanto dei nuovi ruoli del PMT che di quelli dei canali di eccellenza come i Poli Affari e i Consulenti Finanziari che soffrono anche di gravi carenze organizzative.

Rinviamo al 24 ottobre ulteriori aggiornamenti e restiamo in attesa di segnalazioni di ulteriori eventuali problematiche che ci vorrete evidenziare.

Parma 20 ottobre 2019

Segreteria di Coordinamento Fisac-Cgil

Back to top button