Cattolica Assicurazioni: comunicato incontro 23 gennaio e testo del Contratto Integrativo Aziendale di Gruppo


In data 23 gennaio si è svolto un incontro su alcuni punti messi all’ordine del giorno dall’Azienda, ma che è finito per essere quasi monopolizzato dal tema dei disservizi che si stanno verificando a seguito dell’adozione di una nuova piattaforma informatica di gestione delle presenze e del cambio di gestore dei sinistri per l’assistenza sanitaria.

Pur comprendendo che ogni novità organizzativa ha bisogno di un periodo iniziale di “rodaggio”, le OO.SS. hanno evidenziato i disagi cui stanno incorrendo i colleghi e l’esigenza che i sistemi vadano a regime entro la fine di gennaio, anche per evitare che le chiusure mensili causino ulteriori anomalie.

L’Azienda ha confermato di essere al lavoro col massimo impegno affinché le problematiche rilevate si risolvano entro pochi giorni ed ha assicurato che in ogni caso non ci saranno addebiti o contestazioni ai colleghi legate a questo tipo di problematiche.

Le Parti hanno condiviso che i molti colleghi non sono ancora in grado di utilizzare Infinity per l’inserimento dei permessi possano indirizzare una mail a “presenze”, inserendo in copia il proprio responsabile, per tenerne evidenza; sarà poi cura della struttura H.R. preposta effettuare i necessariallineamenti del sistema.

L’Azienda ha anche confermato che, a seguito della segnalazione del Sindacato e di molti Colleghi, l’addebito ferie per il giorno 27 dicembre è stato ripristinato a ½ giornata come era stato concordatoe precedentemente comunicato.

Quanto alle pratiche dei rimborsi sanitari dell’anno 2019 ancora pendenti, l’Azienda si è impegnata ad effettuare un intervento su My Assistance perché vengano lavorate al più presto.

Sono stati affrontati anche altri temi:

• si è accennato al calendario delle chiusure aziendali e alla regolamentazione delle relative richiestedi presidio, rinviando la discussione a un successivo incontro in cui l’Azienda presenterà un’ipotesi di calendarizzazione;

• estensione dell’accordo sulla videosorveglianza per includere Palazzo Biandrà a Milano e nuove telecamere per il parcheggio di Via Calatafimi; è stata data lettura di una bozza di accordo che nei prossimi gg. verrà meglio valutata dalle OO.SS.;

• integrazione del Codice Disciplinare per recepire il tema del whistleblowing (segnalazione di illeciti); anche su questo fronte il testo che l’Azienda intende adottare sarà analizzato dalle OO.SS.;

• è stata chiesta notizia sui tempi di distribuzione del contratto integrativo; i “libretti” sono in stampa e saranno disponibili a breve, mentre la versione PDF del documento è già accessibile dalla intranet aziendale.

Milano, Roma, Verona, 24 gennaio 2020

First CISL – Fisac CGIL – Fna – Snfia – Uilca UIL


scarica il Contratto Integrativo