Banco BPM – Lavori in corso: in azienda finora 122 contagi Covid 19


Dopo la lunga pausa estiva, giovedì abbiamo incontratol’Azienda, sempre in videoconferenza. Riguardo ad operazioni di aggregazione Speziotto conferma le dichiarazioni di Castagna pubblicate dalla stampa: “ci sono contatti in corso ma al momento non c’è nulla diconcreto”. Confermata anche l’ipotesi di cessione diulteriori partite di crediti, ma senza ricadute per i lavoratori del settore.

Permessi genitoriali. Giornate che derivano dagli accordi di Gruppo del 24 aprile e del 3 luglio 2020, al 16 settembre, ne sono state fruite 14.196 da 2.819 colleghi: 1.872 donne e 947 uomini, 703 in Direzione e 2.116 in Rete. Ai sensi degli accordi rimango 804 giornate residue. Inimmaginabile affrontare i prossimi mesi di contagi, quarantene, scuole aperte a singhiozzo con questa sola disponibilità. Sono necessari interventi aggiuntivi per sostenere i colleghi, anche in relazione alla flessibilità oraria. Nonostante il nostro pressing e la dichiarata volontà di affrontare e risolvere insieme i problemi dei colleghi, l’Azienda ha preso tempo. Ma tempo non ce n’è: gli interventi devono essere immediati ed efficaci.

Dati Epidemiologici. Da inizio pandemia si sono registrati 122 contagi. Ancora 5 i casi in essere, ma tutti – fortunatamente – con sintomi lievi. 46% dei casi in Lombardia, 22% in Veneto.

Presenze. Alla data del 9 settembre risultavano fisicamente presenti in azienda il 61% dei colleghi, il 10% operava da remoto (in Smart Working o via link) e il 17% risultava in ferie. Il rimanente 12% rientra tra le timbrature da verificare. L’Azienda sta valutando l’eventuale rientro – ove vi siano le necessarie condizioni (distanze, plexiglass, etc.) – dei colleghi immunodepressi che lavorano ancora da casa. Ove ciò non sia possibile, abbiamo richiesto la fornitura di adeguata dotazione tecnologica.

Appuntamenti. A fronte delle segnalazioni portate al tavolo, l’Azienda ha ribadito che la posizione ufficiale è e rimane quella nota, stabilita a suo tempo dal Comitato di crisi: in filiale si accede unicamente con appuntamento.

Riapertura Mense. Verifiche sono in corso, Bezzi più semplice, Meda con una sola scala di accesso presenta qualche problema in più. Possibile riapertura intorno al 5 ottobre, presumibilmente con una app per prenotare il posto. Verifiche in corso anche con la società che gestisce il bar presso Parco de Medici.

Assegnazione risorse di capogruppo su altri immobili. L’Azienda sta verificando la possibilità di avvicinare al proprio domicilio alcuni colleghi di direzione, che continuerebbero a svolgere la propria attività ma in una location più favorevole. Si tratta di 140 colleghi che attualmente lavorano a Alessandria, Bergamo, Lodi, Milano, Novara e Torino, che verrebbero ricollocati su Alessandria, Bergamo, Cremona, Legnano, Lodi, Milano, Novara. Nei prossimi giorni partiranno i colloqui.

Fringe Benefit. Come noto, per il 2020 è raddoppiata la soglia di esenzione. Entro fine mese il fornitore renderà attiva la variazione in procedura.

Corsi Promotori Finanziari. Argomento pre-Covid, ma anche in questo caso l’Azienda non dà le risposte che attendiamo. Numerose le criticità che emergono, ma una su tutte: il corso da solo non basta e come viene ribadito dai docenti stessi, per sostenere l’esame bisogna studiare tutti i giorni, almeno un’ora al giorno. Quindi – per l’ennesima volta – abbiamo reiterato la richiesta di specifici permessi studio.

In settimana verranno convocate le Commissioni Formazione, Politiche Commerciali e Pari Opportunità, mentre i lavori di Delegazione riprenderanno venerdì 25. Come di consueto vi terremo informati.

Fisac-CGIL Gruppo Banco BPM

Back to top button