Banco BPM: segnali positivi


Finalmente segnali positivi dalla nostra azienda.

Il pressing sindacale e dei R.L.S. di concerto con i dati della pandemia, sempre più preoccupanti, hanno evidentemente fatto riflettere la nostra azienda sulla necessità di provvedimenti più stringenti, per la tutela della salute dei colleghi e della clientela.

1) Tutte le postazioni commerciali della rete verranno dotate di plexiglass, come già avvenuto per le postazioni di cassa;

2) sarà possibile effettuare i 30 minuti della pausa pranzo anche in rete. Tale previsione dovrà essere gestita filiale per filiale dai preposti;

3) per tutto il personale di rete sarà prevista una giornata di astensione dal lavoro retribuita, a settimana, fino a fine anno, attingendo alla parte ordinaria del fondo di solidarietà. Tale possibilità è in studio anche per il personale di D.G. che non ha possibilità di s.w.;

4) per gli addetti di D.G. continueranno ad essere previsti 2 gg in presenza e 3 in s.w. a settimana;

5) per gli L3, che non hanno ufficio singolo saranno previsti 3 gg in presenza e 2 in s.w. a settimana;

6) l’azienda è disponibile a fare ragionamenti circa la possibilità di nuove giornate di permessi genitoriali.

Tutti strumenti utili a rarefare la possibilità di contagio negli ambienti di lavoro e negli spostamenti casa-lavoro, come richiesto e sollecitato più volte da parte del sindacato e dei R.L.S.

Il tutto sarà oggetto di confronto nelle giornate di mercoledì e giovedì p.v., con la speranza di addivenire ad un accordo immediatamente esecutivo.

Come detto all’inizio di questo comunicato:

finalmente segnali positivi dalla nostra azienda.

Milano, 2 novembre 2020

Coordinamenti Gruppo BancoBPM
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Back to top button