Mps: Nuove condizioni al personale

Su richiesta di queste OO.SS. ed in ottemperanza alla contrattazione di secondo livello in merito a quanto previsto per le condizioni al Personale, è stato ripristinato il confronto sindacale annuale per la ricerca di convergenze sulle  condizioni praticate ai dipendenti anche in considerazione dell’attuale quadro economico e di mercato.
In tal senso, abbiamo ottenuto la revisione massiva del tasso sullo stock dei mutui a tasso fisso ed ottenuto l’equiparazione del plafond dei mutui ipotecari a quanto previsto per il Piano Case.
Pertanto, con decorrenza 01.01.2021, le nuove condizioni applicate ai mutui, tramite una manovra automatica e generalizzata, saranno le seguenti:
● Tasso Fisso Piano Case 1,30%;
● Tasso Fisso altri mutui Dipendenti e Pensionati 1,40%;
● Per i mutui ipotecari (con finalità acquisto/ristrutturazione immobili) il plafond attualmente previsto di 200.000€ viene aumentato a 350.000€, equiparandolo a quello del “Piano Case”; invariata la durata massima di 40 anni.
Inoltre, come OO.SS., abbiamo ottenuto una riduzione del tasso di sconfinamento dei conti correnti dipendenti (nell’attualità 6,75%); il nuovo tasso debitore sarà il tasso di rifinanziamento BCE aumentato di 0,6 punti percentuali e maggiorato di 3 punti percentuali (nell’attualità 3,10%).
Contemporaneamente saranno aumentati, solo su richiesta dell’interessato, i massimali attualmente previsti per gli scoperti di conto corrente, semplificando le casistiche degli affidamenti con una nuova rimodulazione che prevede:
– per le Aree Professionali una linea di credito massima di 15.000€ dagli attuali 10.000€;
– per i Quadri Direttivi /Dirigenti una linea di credito massima di 30.000€ rispetto agli attuali 16.000/21.000€.
Siamo certi che tali misure vadano nell’ottica di un miglioramento del welfare, anche in considerazione della difficile fase emergenziale che stiamo attraversando.
Siena 30 Ottobre 2020

LE SEGRETERIE

Back to top button