Il calendario 2021 Fisac Emilia Romagna

Bambini che sorridono spensierati, tengono un libro tra le mani, giocano con una tazza di latta piena di acqua. Bambine che abbracciano, osservano curiose, si esercitano con l’hula hop. L’infanzia come la immaginiamo è ritratta e raccontata nelle 12 foto che abbiamo scelto, colorate e felici.
Perché siamo ottimisti (nonostante tutto) e il 2021 lo immaginiamo così anche se purtroppo per molti di loro sarà ancora una volta diverso.

Diverso perché la realtà nella gran parte del mondo è molto diversa da così. Milioni di bambini vivono in condizioni precarie per non dire paurose. Costretti alla fame e, in moltissimi casi, al lavoro. Secondo le recenti stime dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, sono ancora 152 milioni i bambini e le bambine vittime di lavoro minorile. 1-5-2 MILIONI.

Molti di loro vivono in contesti colpiti da guerre e da disastri naturali, rovistando nelle macerie o lavorando per strada. Altri vengono reclutati come bambini-soldato. Si tratta di una realtà che troveremmo inaccettabile, se solo potessimo “vederla” da vicino. Se potessimo toccarla con mano. Se quei bambini fossero nostri figli, nipoti, fratelli. Se, se, se. Cosa saremmo disposti a fare per restituirgli l’infanzia, subito?

Per sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale su una realtà così enormemente violenta l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2021 come Anno per l’eliminazione del lavoro minorile. Basterà ad eliminarlo? Non basterà, occorre ricordarcene ogni giorno.

Nel nostro piccolo abbiamo voluto cercare di coniugare il messaggio in modo positivo, un microscopico mattoncino, quello che distribuiremo nel consueto passaggio di fine anno, per ricordarci tutti i giorni – magari con dolcezza – che il lavoro minorile continua ad essere inaccettabile, che i bambini sono il nostro futuro, un futuro da tutelare ad ogni latitudine.

Qui in allegato proponiamo anche una versione PDF del calendario in formato
PLANNER DA TAVOLO
nelle misure 29,7 X 21 cm (A4) per un facile utilizzo da parte degli interessati

 

Back to top button