Banco BPM: ex Festività e Festività Civili 2021

5 giorni di ex festività per Aree Professionali, 4 per Quadri Direttivi e Dirigenti. Più uno. Contributo per il FOC

Il CCNL prevede che ai lavoratori spetti annualmente un numero di permessi giornalieri retribuiti a titolo di ex festività corrispondente a quello delle giornate già indicate come festive dalla legge n. 260 del 1949 e che non sono più considerate tali per successive disposizioni legislative. Tali permessi sono riconosciuti nel caso in cui le ex festività ricorrano in giorni per i quali è prevista la prestazione lavorativa ordinaria (dal lunedì al venerdì) con diritto all’intero trattamento economico, escluse quindi le giornate coincidenti, ad esempio, con scioperi, aspettative e congedi parentali non retribuiti. Le ex festività nel 2021 cadono nei seguenti giorni:

Venerdì 19 marzo San Giuseppe – Giovedì 13 maggio Ascensione – Giovedì 03 giugno Corpus Domini
Martedì 29 giugno SS. Pietro e Paolo (festivo nel Comune di Roma) – Mercoledì 04 novembre Unità Nazionale

Le giornate di permesso per ex festività per l’anno 2021 sono quindi 4 per i lavoratori nel Comune di Roma e 5 per i lavoratori in tutti gli altri Comuni. Come previsto dal CCNL prosegue il contributo a favore del Fondo nazionale per il sostegno dell’occupazione nel settore del credito (il cosiddetto FOC) fissato nella misura di una giornata lavorativa annua. Tale contributo si realizza attraverso la rinuncia a 7 ore e 30 minuti delle 23 ore di riduzione d’orario per le Aree Professionali e la rinuncia ad una giornata di ex festività per Quadri Direttivi e Dirigenti.

Alla luce di tutto ciò le giornate di permesso ex festività per il 2021 sono le seguenti:

5 per Aree Professionali (4 se lavorano nel Comune di Roma)
4 per Quadri Direttivi e Dirigenti (3 se lavorano nel Comune di Roma)

______________________________________

Il CCNL prevede che, in caso di coincidenza delle festività civili

25 aprile (Festa della Liberazione) – 1° maggio (Festa del Lavoro) – 2 giugno (Festa della Repubblica)

con la giornata di domenica, venga riconosciuta una giornata di permesso retribuito: quest’anno il 25 aprile cade di domenica e la previsione contrattuale trova applicazione, dando diritto ad 1 ulteriore giornata di permesso, che se non fruita sarà monetizzata.

Milano, 5 gennaio 2021

Fisac-CGIL Gruppo Banco BPM

Back to top button