tarGet n. 1 – Ottobre 2019

Ticket – Tutte le novità

torna all’indice

Da qualche settimana sono state consegnate a tutti i colleghi le tessere per fruire dei buoni pasto in maniera elettronica aumentati a € 6,00 (tranne a coloro che hanno fatto espressa richiesta di rimanere al cartaceo con l’importo invariato a € 5,29).
Come faccio ad attivare la tessera: Nell’apposita applicazione (Android oppure IOS/Apple) o dal sito della società erogatrice, è possibile effettuare in pochi passi la registrazione e poter quindi cominciare ad usare i Ticket negli esercizi convenzionati.
Cosa cambia: Oltre all’importo non cambia molto, invece dei cartacei consegneremo la tessera agli esercenti che provvederanno al pagamento per importi multipli del valore del buono che, come noto, non dà diritto al resto.
Se dimentico la Carta: Niente paura, potrai spendere i buoni pasto previa configurazione sull’applicazione della funzione “Spendi Buono” (tramite generazione di un Codice a Barre), per accedere alla quale occorrerà un pin configurato allo scopo o l’impronta digitale sugli smartphone provvisti della funzionalità. È bene precisare che non tutti gli esercizi, anche se accettano il pagamento con la Tessera, sono abilitati a questa funzione. È Possibile, tramite l’app o il sito, verificare sia gli esercizi abilitati al pagamento solo con Card sia quelli abilitati al pagamento con la funzione “Spendi Buono” (funzione “Trova Locali” e spuntare la voce “Pagamento con App”.
Posso segnalare esercizi da convenzionare: Certo, sul sito della società o direttamente nell’applicazione è possibile indicare gli estremi di un esercente che è interessato al convenzionamento.
Qual è il limite di spesa: Invariato rispetto ai cartacei ovvero fino a 8 buoni pasto nell’ambito della stessa spesa a prescindere dal valore in Euro.
Dove si possono spendere: I buoni pasto cartacei e elettronici possono essere utilizzati nelle mense aziendali, i supermercati, i bar, gli agriturismi e i mercati.
Se faccio il part time che valore avrà il buono pasto: Per i part time orizzontali passa a € 5,00 (invariato a € 4,50 per chi è rimasto al cartaceo), mentre per chi effettua il part time verticale o misto per i giorni di effettiva presenza in servizio con orario pari al tempo pieno, il valore del buono pasto sarà dello stesso importo giornaliero previsto per i dipendenti full time quindi € 6,00 in forma elettronica, € 5,29 in forma cartacea.
Perché ai colleghi che hanno utilizzato i buoni pasto nelle misure alternative previste dalla contrattazione di II livello è stata consegnata comunque la tessera: La scelta di conferire i buoni pasto al Fondo o di utilizzarli per la decurtazione delle giornate di solidarietà o di percepirli, tassati, direttamente in busta paga, viene confermata anno per anno. Se si decide di non conferire più i Ticket ad una delle forme alternative previste, si torna ad usufruire dei buoni pasto in maniera uguale agli altri dipendenti.
Cosa succederà al 31/12/2019: Dopo questa fase di sperimentazione del doppio binario elettronico/cartaceo, si aprirà una apposita trattativa tra le OO.SS. e l’azienda per valutare se lasciare invariata l’opzione di scelta o passare esclusivamente all’elettronico.

La segreteria

Pagina precedente 1 2 3 4 5Pagina successiva
Back to top button