Oplà n°10 – Rappresentanze Sindacali Aziendali


NUOVO MODELLO OP: Finanza sostenibile al femminile


Torna all’indice
Intervista alle promotrici finanziarie e consulenti assicurative di GI Deborah, Francesca e Francesca e Leonilde

● Quali caratteristiche esprime una donna consulente del risparmio e dell’investimento in maniera più spiccata       rispetto ad un uomo?
– Sensibilità ed empatia,
– Predisposizione a fare sempre meglio
– Intelligenza intuitiva
– Problemi solving
– Capacità di ascolto
– Vuole costruire la soluzione insieme al cliente
● Quali le caratteristiche del cliente uomo nella gestione del patrimonio?
– Tendenzialmente ha maggiore propensione al rischio nelle scelte di asset perché rischiare vuol dire essere di carattere
– Vuol sentire di essere lui che conduce
– Interessato ad investimenti in settori nuovi ed ai Fondi nel settore tecnologico
– Se anziano gestisce da solo gli investimenti della famiglia
● Quali le caratteristiche della cliente donna nella gestione del patrimonio?
– Si fa consigliare e cerca soluzioni di investimento in equilibrio
– È attenta, fa molte domande e si lascia informare
– Mostra attenzione alla sostenibilità
– È curiosa anche se spesso ha meno risorse da investire
● In Generali Italia esiste un nuovo prodotto di risparmio orientato allo sviluppo sostenibile che al proprio interno ha investimenti che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi espressi dall’Onu in Agenda 2030, quali sono le scelte dei clienti in merito?
– Il più scelto attiene la tutela del clima, a seguire salute e benessere, crescita sostenibile, consumo responsabile e pari opportunità.
● Quale il motivo dello scarso ‘appeal’ dell’opzione pari opportunità nel 2020?
– Reputata come poco realizzabile in tempi ragionevoli
– Scelta solo da qualche cliente donna
– Percepita a volte, analogamente alle quote rosa, come “categoria protetta”
– Gli investimenti in OICR selezionati per il fondo pari opportunità hanno performato meglio degli altri e nel 2021 sono molto più gettonati dai clienti.

Oggi le donne che lavorano ed hanno risorse si occupano del risparmio e degli investimenti molto più di prima, cercano soluzioni ed apprezzano chi le può fornire.
All’immagine di fragilità e vulnerabilità si affianca quella di una donna determinata che inizia a saper dire “no” e a smettere di sminuirsi.
Per questa donna come promotrici finanziarie e consulenti assicurative dobbiamo costruire soluzioni di investimento e risparmio attente alle ricadute sociali, con un occhio in più ai valori e con scelte che permettano di far fruttare il denaro in modo sostenibile.

Elisabetta

 

Pagina precedente 1 2 3 4 5 6
Back to top button