Mps: Progetto Hydra e distacchi in AMCO

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo

Abbiamo oggi incontrato l’Azienda in merito alle determinazioni riguardanti il distacco temporaneo di 88 colleghi della Direzione Crediti Non Performing presso AMCO, nell’ambito dell’operazione di scissione di crediti deteriorati di MPS.
L’Accordo sindacale sottoscritto lo scorso 24 novembre, ai sensi degli artt. 17-18-21 del CCNL, ne prevede infatti una durata di sei mesi (a partire dall’1/12/2020), eventualmente prorogabile per una durata massima di ulteriori sei mesi.
Ci è stato comunicato che dal 1° giugno rientreranno in MPS 30 colleghi, di cui 16 dell’UTP (32 rimangono in distacco) e 14 dell’Area Workout (26 rimangono in distacco).
La Direzione Crediti Non Performing contatterà a breve tutti i colleghi, sia quelli che rimarranno temporaneamente in distacco, sia coloro che rientreranno subito e che riceveranno anche una formale comunicazione di fine distacco.
Abbiamo raccomandato, così come già in altre occasioni, che il rientro in MPS avvenga nelle situazioni lavorative originarie.
Abbiamo inoltre chiesto all’Azienda di chiarire ai Lavoratori che rimarranno in distacco, che gli organici derivanti dalla riorganizzazione in corso della Direzione Generale sono comprensivi delle loro posizioni.
Abbiamo infine ribadito, come previsto dall’Accordo, che per coloro che continueranno ad essere distaccati, l’Azienda consideri eventuali richieste motivate di cessazione anticipata.
Siena, 27 maggio 2021

LE SEGRETERIE

Back to top button