Banco BPM: Trattativa???

3 - Fisac Cgil

Dal vocabolario Treccani della lingua italiana:

Trattativa s. f. [der. di trattare]. – La fase preliminare e preparatoria di un accordo, nella quale con una serie di incontri e di colloqui, di discussioni, di proposte e controproposte, se ne concorda la forma definitiva

Evidentemente chi guida questa azienda utilizza un vocabolario a noi sconosciuto, perchè pensa di poter dettare ogni aspetto della trattativa, giungendo persino a dire all’altra parte entro quali limiti si deve muovere e quali proposte deve fare.

E questa descrizione è persino troppo edulcorata, andrebbero utilizzate ben altre frasi, perchè in questi giorni ci è sembrato di sentir parlare il “Marchese del Grillo”:

“IO SO’ IO, E VOI …..”

Nel lasso di tempo che va dal 2017 ad oggi sono state chiuse 989 filiali, siamo passati da circa 25.000 dipendenti del 2017 a 20.155 a settembre 2021, il cost income (costi operativi rapportati ai proventi) desunto dalla terza trimestrale evidenzia un netto miglioramento rispetto al 2019, anno ante pandemia, passando dal 60,7% al 55%, però questo l’azienda sembra non volerlo tenere in considerazione.

In un momento in cui si distribuiscono stock options e dividendi, in cui si continuano ad assumere persone dall’esterno a caro prezzo senza valorizzare colleghi interni, mentre si costringono i colleghi a convivere con pressioni commerciali sempre più ingestibili e con disfunzioni organizzative sempre più evidenti, pensiamo questo atteggiamento sia

NON RISPETTOSO DEI LAVORATORI ED IRRESPONSABILE.

QUESTA AZIENDA OLTRE A NON VOLER DARE IL GIUSTO E MERITATO RICONOSCIMENTO AI COLLEGHI NON È NEMMENO IN GRADO DI AVANZARE UNO STRACCIO DI PROPOSTA CONCRETA SUL VAP DOPO CHE DA MESI IL SINDACATO NE RICHIEDE UN CONFRONTO!!!

Siamo senza parole, anzi..ne abbiamo una sola:

VERGOGNA!

Per colpa di questo atteggiamento, esclusivamente imputabile all’Azienda, stiamo raggiungendo il punto di non ritorno che potrebbe non permettere ai colleghi di usufruire della detassazione dell’erogazione cash.

Avanti a testa alta. Noi e tutti i lavoratori. Altri no.

Milano, 25 novembre 2021

Coordinamenti Gruppo Banco BPM
FABI – FIRST CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Back to top button