Le donne che fecero la Costituzione

Donne del passato, donne del presente. Arriva fino ai giorni nostri lo sguardo lungimirante delle 21 donne che il 2 giugno del 1946 – quando gli italiani scelsero la Repubblica – furono elette all’Assemblea Costituente.

Nonostante fossero solo il 3,7% del totale, queste 21 madri (9 comuniste, 9 democristiane, 2 socialiste e una del partito dell’uomo qualunque) riuscirono tutte assieme, trasversalmente al loro colore politico, a rendere la Carta più democratica.

Grazie al loro contributo furono introdotti nella Costituzione principi come: l’uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge, la parità salariale tra uomo e donna, l’uguaglianza morale e giuridica tra i coniugi, la tutela sociale e giuridica dei figli illegittimi. Principi ancora non del tutto realizzati.

Riscopriamo assieme queste meravigliose 21 donne, ascoltiamo le loro storie, le idee, le voci. Con la convinzione che – come disse Teresa Mattei – la più giovane madre costituente- “nessun sviluppo democratico si realizza se non è accompagnato da una piena emancipazione delle donne”.

Ascolta il podcast su RAI Play Sound

Back to top button