E.R. – Presidio Unipol Banca

Martedì 8 ottobre 2013 si svolgerà a Bologna, sotto la sede del Gruppo Unipol, un presidio da parte dei dirigenti delle organizzazioni sindacali Dircredito, Fabi, Fiba-Cisl, Fisac-Cgil, Ugl, Uilca diUnipol Banca. Obiettivo: ottenere da Unipol Assicurazioni, proprietaria della banca, e dalla dirigenza del Gruppo Unipol, precise risposte sul futuro dell’istituto e sulle misure che si intende attuare per il risanamento della stessa.

Dalle 8.00 alle 17.00 sarà allestito un gazebo nel marciapiede di Via Stalingrado all’angolo (sud) con Piazza della Costituzione, e davanti alla scalinata di “Porta Europa”.

Dal 2005 a questa parte, “la situazione patrimoniale e gestionale di Unipol Banca si é fatta sempre più critica – sottolinea la Fisac CGIL di Unipol Banca – fino alla condizione attuale che mette anche a rischio l’occupazione dei lavoratori”, circa 400 solo a Bologna su un organico complessivo di 2300 dipendenti a livello nazionale. Per questo, “già da luglio di quest’anno, e a seguito dell’ennesimo cambio di gruppo dirigente dell’istituto, i sindacati hanno dichiarato lo stato d’agitazione. E per le stesse ragioni, al presidio dell’8 ottobre seguiranno assemblee nei luoghi di lavoro”.

“Da circa 8 anni Unipol Banca, ed il suo destino, sono stati lasciati andare alla deriva – aggiunge la rappresentanza aziendale della CGIL -, e mentre venivano cambiati cinque Direttori generali e i relativi staff sulla base dei disastri fatti dai precedenti gruppi dirigenti, nessuno chiariva quali sarebbero state le sorti dell’istituto”. Da parte sua, “il gruppo Unipol ha investito nella banca circa un miliardo e 400milioni di euro, ma quei soldi sono purtroppo serviti a coprire buchi importanti, invece che ad investire sull’impresa”.

Prima dell’estate di quest’anno, l’ultimo cambio di gruppo dirigente dopo che i precedenti manager avevano già presentato, e visto approvare, il piano industriale 2013-2015. “Evidentemente c’erano difetti così grandi che anche loro sono stati mandati via – chiosa la Fisac -: ora però noi esigiamo risposte, a iniziare dalla richiesta di un incontro con l’amministratore delegato per parlare quanto prima del futuro di questa azienda, e dei suoi lavoratori”. 

Scarica il Volantino del PRESIDIO 8 10 13 Unipol Banca

Back to top button