E.R. – Volantino ringraziamenti sciopero RSA Fisac Unicredit Bologna

Giovedì 31 ottobre 2013 sarà una data che difficilmente dimenticheremo. I dati ufficiali relativi allo sciopero sono stati oltre ogni aspettativa e questo può farci affrontare il difficile percorso per la riconquista del contratto nel migliore dei modi. Gli sportelli non operativi nella nostra Region sono stati l’85,3% (il dato nazionale Unicredit è 86%), le assenze per sciopero sono state 64,8% (dato nazionale Unicredit 57,9%), mentre le assenze per altri motivi (ferie, permessi, malattie, maternità etc) sono state al 20,9% nella Region (22,3% dato nazionale Unicredit). Questo con la consapevolezza che in molti casi da parte aziendale c’è stato un forte ostracismo nello spostamento delle ferie per tenere basso il dato ufficiale dello sciopero. In ogni caso avere nella sola Unicredit l’86% degli sportelli chiusi ed una presenza di colleghi a lavoro solo del 19,8% (14,3% nella nostra Region!!) significa che l’adesione allo sciopero è stata alta e che vi è stata compattezza e consapevolezza nella scelta da parte di tutti.
Per questo vogliamo, come RSA Fisac CGIL Unicredit di Bologna ringraziarvi. Vogliamo ringraziare chi ha scioperato, chi è venuto in piazza a Ravenna con noi a manifestare, chi ha condiviso il nostro percorso e chi si è dato da fare per far riuscire questa nostra lotta nel migliore dei modi. Vogliamo ringraziare tutti quei colleghi che ci hanno in questo mese e mezzo stuzzicato, stimolato o criticato costruttivamente. Vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto e ci hanno dato la forza giorno dopo giorno di continuare nel nostro lavoro. Grazie davvero a tutti e tutte voi che avete reso possibile trasformare concetti in azione concreta. 
Non sappiamo oggi come saranno i prossimi passi che affronteremo da subito con ABI, ma abbiamo la consapevolezza che grazie al vostro sforzo potremo essere in grado di affrontarli nel migliore dei modi e con una categoria alle spalle capace di darci forza contrattuale. ABI dovrà fare i conti con 280.000 colleghi in tutto il Paese che sono stati capaci di dire di NO, e con migliaia di loro che sono stati capaci di scendere nelle strade e nelle piazze per comunicarlo e gridarlo con ancora maggiore forza.
Noi come RSA eravamo, ovviamente, presenti a Ravenna dove più di mille colleghi hanno dato vita ad un bellissimo e divertente corteo, colorato e rumoroso, che ha avuto anche grande risalto mediatico in molti TG. Siamo quindi riusciti anche a scaricare l’attenzione mediatica sui Top Manager, sulle loro responsabilità, sui loro errori, sui loro emolumenti e sulla loro gestione del credito (si veda soltanto la critica di  Bank Italia fatta dopo il nostro sciopero). Il percorso di riconquista sarà ancora lungo e difficile. Oggi, però, godiamoci la prima fondamentale vittoria; al resto penseremo da domani.
Ancora grazie a tutte e tutti voi.
RSA Fisac\CGIL Unicredit Bologna

Scarica il volantino ringraziamenti sciopero

Back to top button