Mps: Salute e sicurezza

By: Jack inMotion – All Rights Reserved

Anche sul tema della salute e della sicurezza l’Azienda dimostra lo stesso atteggiamento liquidatorio di norme e prassi che abbiamo dovuto registrare negli ultimi mesi.
Giovedì 5 dicembre si è tenuta a Siena la Riunione periodica (ex art.35 T.U.81/08), alla quale hanno partecipato i Responsabili Aziendali della Salute e Sicurezza e i Rappresentanti dei Lavoratori (Rls).
L’importanza delle Riunioni ex art 35 è sancita chiaramente dal Legislatore che ne fa l’architrave del confronto tra Datore di Lavoro ed Rls. Per questo è esplicitamente prevista la presenza del Datore di Lavoro stesso (l’A.D.) o di un suo rappresentante.
Come abbiamo avuto modo di appurare l’incontro è iniziato con circa due ore di ritardo sull’ora prefissata. Al momento dell’intervento dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, previsto dopo le comunicazioni aziendali, non erano presenti i Responsabili Aziendali prescritti dalla Legge.
Ovviamente gli Rls hanno manifestato in tutti i modi il proprio dissenso considerando inaccettabile tale situazione paradossale e sollevando dubbi sulla legittimità della conduzione della riunione stessa.
A questo punto la stragrande maggioranza degli Rls ha abbandonato per protesta la riunione facendo mettere a verbale che la stessa era non più proseguibile a causa dell’assenza dei presupposti legislativi.
Richiamiamo l’Azienda e l’A.D. all’assoluto rispetto delle previsioni normative in materia e del ruolo dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, e chiediamo che la riunione, che consideriamo sospesa, sia riconvocata al più presto garantendo la presenza dei Responsabili Aziendali che la Legge prevede.

 

Siena, 12 dicembre 2013         LA SEGRETERIA FISAC MPS

 

Back to top button