Mps: Cessione di ramo d’azienda: primo incontro

By: Coralie Mercier – All Rights Reserved

Erano presenti all’incontro il Capo del Personale della Banca Monte dei Paschi, la Dirigenza di Fruendo, Bassilichi e Accenture.

 

Nel ribadire la nostra contrarietà alle esternalizzazioni, ma in considerazione del fatto che l’Azienda ha aperto la procedura di legge relativa alla cessione del ramo d’Azienda e volendo garantire ai Lavoratori condizioni migliori da quelle previste dal Codice Civile, abbiamo iniziato a porre alcune questioni.

 

Dopo aver ascoltato le illustrazioni del progetto da parte delle Aziende coinvolte, abbiamo posto le due questioni che consideriamo prioritarie e cioè la tutela effettiva dei

livelli occupazionali e le norme di garanzia sulla mobilità e sulla permanenza dei Poli Territoriali.

L’Azienda si è riservata di affrontare questi temi nel corso dei prossimi incontri.

 

Le ulteriori questioni che abbiamo posto, con le relative risposte aziendali, sono:

 

1) Richiesta: il motivo della mancata partecipazione azionaria di MPS in Fruendo.

      Risposta: i motivi sono legati al deconsolidamento riguardo al bilancio; la spiegazione aziendale ovviamente non ci ha per nulla convinto visto che tale motivo esisteva  anche al momento della dichiarazione di una partecipazione nella futura società non inferiore al 15%-20%; ci riserviamo ovviamente di ritornare sull’argomento

2) Richiesta: copia dell’atto costitutivo di Fruendo e copia del contratto commerciale della cessione ramo d’azienda.

      Risposta: la Fruendo si è dichiarata disponibile a fornire copia dell’atto costitutivo della società; per quanto riguarda invece il contratto commerciale sulla cessione, la Banca ha dichiarato che il documento è strettamente riservato;

3)  Richiesta: se Fruendo eserciterà attività strumentale alle imprese creditizie in via esclusiva e prevalente (ai fini dell’applicazione automatica del CCNL del Credito).

      Risposta: la Fruendo ha risposto di essere disponibile ad applicare il CCNL del Credito anche se non eserciterà in maniera prevalente attività bancaria; per quanto ci riguarda si tratta una risposta tutta da approfondire vista la natura delle attività coinvolte nella cessione del ramo d’azienda;

4)  Richiesta: motivazione della scelta di “Srl” come forma societaria di Fruendo.

      Risposta: la Fruendo si è detta disponibile a rivedere la forma societaria. Per quanto riguarda questo argomento è comunque emerso all’inizio della presentazione della società che il capitale sociale ammonta a 5 ml di euro;

5)  Richiesta: eventuale disponibilità di iscrizione all’Abi e di accesso al Fondo di Solidarietà.

      Risposta: la Fruendo si è dichiarata disponibile a rendere gli argomenti oggetto di trattativa;

6)  Richiesta: disponibilità di rivedere la decisione di chiudere il Polo di Milano con trasferimento dei Lavoratori ad Abbiategrasso.

      Risposta: l’Azienda ha rimandato questo argomento alla trattativa complessiva.

 

 

La trattativa, che ricordiamo ha durata complessiva di 10 giorni, è stata aggiornata a domani 13 dicembre alle ore 10:30.

 

 

 

Siena, 12 dicembre 2013                                                        LA SEGRETERIA FISAC MPS

Back to top button