Rsa Molfetta: Regata e tutto il “contorno”

By: Ivan Ones – All Rights Reserved

art. 4 L. 300/70 (Statuto dei lavoratori)

E’ vietato l’uso di impianti audiovisivi e di altre apparecchiature per finalità’ di controllo a distanza dell’attività’ dei lavoratori.

(negli anni ‘70….i computer non esistevano!!!!!)

 Le scriventi RSA di Molfetta con il presente comunicato sindacale, denunciano il clima intimidatorio che l’Azienda, attraverso le sue strutture, sta imponendo ai lavoratori del Monte.

Il ‘Regata’ non più progetto, ma ormai radicato in tutte le varie strutture e pronto alle nuove idee e implementazioni, appare sempre più come uno strumento attraverso cui si vuole instaurare nella Rete una modalità di controllo individuale della produttività commerciale.

Di per sè il software introdotto con il progetto Regata, consente a Titolari e Funzioni Commerciali di avere un controllo a distanza dell’operatività di ogni singolo dipendente (assurde riteniamo poi le plurigiornaliere richieste verbali e telefoniche del capo o capetto di … turno).

Infatti in data 5 marzo ultimo scorso le OO.SS. di Molfetta, hanno richiesto un ‘incontro urgente’ al Direttore Operativo di Rete, sul ‘progetto Regata’ e sue relative distorsioni, alla presenza del Responsabile Nazionale del progetto stesso.

Siamo sicuri che questa necessità di un incontro sindacale, emersa nella nostra zona sul progetto Regata, è ormai estesa su tutto il territorio nazionale (si contano oltre 25 incontri su questo argomento già programmati).

 Le OO.SS. hanno ultimamente affrontato diversi problemi con il primo livello sindacale, Preposto e Gestione Risorse tra i quali:

-Igiene e pulizia nei locali della Banca, verificando inefficienze strutturali (capitolato) e inadempienze dell’Azienda che denunceremo alle autorità locali ASL se vedremo il perdurare di questa situazione;

-Ferie e applicazione del dettato previsto dal CCNL tempo per tempo vigente.

Siamo convinti che dopo le denunce al primo livello sindacale e sulla base dei risultati ottenuti, sarà opportuno chiedere un ulteriore incontro al DOR.

 Su questi argomenti non si può più tacere!!

 Molfetta, 7 marzo 2014

 LE SEGRETERIE SAS MOLFETTA

 

 

 

 

Back to top button