Il diritto sociale europeo e l’invecchiamento

attivo 5° Seminario ELLN – L’Aja 11-12 ottobre 2012

L’11 e 12 ottobre u.s. a L’Aja si è svolto il 5° seminario annuale dell’European Labour Law Network (ELLN) dal titolo “Il diritto del lavoro nel mercato del lavoro che “ingrigisce” – Sfide dell’invecchiamento attivo”.

Speriamo di fare cosa gradita inviandovi una sintesi dei lavori curata della prof.ssa Silvia Borelli dell’Università di Ferrara, che ha partecipato per la CGIL al seminario.

Si evidenziano le profonde contraddizioni nelle prassi e nelle legislazioni degli Stati membri dell’Unione: si cerca, mediante normative vincolanti e incentivanti, di mantenere in esercizio soggetti pensionabili, ma, per altro verso, soggetti che, invece, vorrebbero continuare a lavorare sono estromessi precocemente dal mercato con il beneplacito del legislatore (si pensi, ad es., alla cessazione delle tutele contro i licenziamenti al raggiungimento di una certa età e al trattamento fiscale privilegiato degli incentivi all’esodo).

Come osservato in alcuni interventi al seminario, bisognerebbe invece aprire in altezza l’orizzonte con un intervento legislativo e far propria una visuale di tipo umanistico la quale si faccia carico in modo organico della condizione esistenziale del/lla lavoratore/trice anziano/a, minacciata da una pluralità di pericoli di emarginazione. Emarginazione, prima, nello stesso ambiente lavorativo (con pressioni più o meno violente all’estromissione) poi – raggiunto in qualche modo il pensionamento – nella società e nei rapporti umani.

Diritto_del_lavoro_nel_mercato_del_lavoro

Back to top button