Banco Popolare: io mi chiamo Bea. Ricordando Beatrice Ballerini.

Il 13 dicembre 2012 la nostra collega di Montecatini Beatrice Ballerini, 42 anni, madre di due figli allora di 10 e 7 anni, è stata uccisa dall’ex marito, che l’ha massacrata di calci e pugni e strangolata.
Vogliamo ricordarla, a due anni dalla scomparsa, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne che ricorre martedì 25 novembre.
Come ci rammentano i dati del secondo rapporto Eures, pubblicati in questi giorni, ogni 48 ore in Italia viene uccisa una donna. Il fenomeno è aumentato, dal 2012 al 2013, del 14%. Sono 179 le donne vittime della violenza maschile nel 2013, il numero più alto negli ultimi 7 anni.
In due casi su tre le donne vengono uccise perché volevano separarsi da una persona che le considerava una loro proprietà e che non ha accettato la scelta, punendole con la morte.
Numeri sui quali occorre riflettere.
Il prossimo 25 novembre, in occasione della giornata internazionale, per dimostrare la nostra partecipazione, indossiamo tutti “qualcosa di rosso”.

Beatrice

Back to top button