Rsa Empoli: La disorganizzata diminuzione dei costi che aumenta inefficienza e rischi!

By: Dhilung KiratCC BY 2.0

La ricerca sempre più ossessiva della riduzione dei costi del personale praticata a dismisura in tutte le realtà bancarie e non, ha comportato nelle nostre filiali negli ultimi due mesi stravolgimenti di personale con spostamenti interni ed in molti casi diminuzione degli addetti per singola filiale aggravando ulteriormente il carico di lavoro dei singoli lavoratori. Lavoratori della rete gravati inoltre da una miriade di procedure ed adempimenti sempre più complessi e farraginosi di cui l’azienda sembra non tener mai conto in fase di programmazione. Senza considerare le esasperanti “pressioni commerciali” che mai mancano a condire il nostro operato quotidiano e che risultano sempre più ossessive e pesanti! (non sarà che chi fa i budget non conosce le procedure, gli adempimenti e tutte le varie criticità pratiche annesse e connesse?).

Gli uffici specialistici di area sono sempre più carenti di personale e di professionalità (i percorsi formativi sono ormai un’utopia, la programmazione per affiancamento di nuove risorse negli uffici ove si prevedeva una forte percentuale di fuoriuscite per esodo nel fondo un miraggio!) e ben difficilmente riescono a sopperire alle molteplici richieste della rete nei tempi dovuti.

Non bastasse tutto ciò i nostri “grandi manager” hanno pensato di effettuare una revisione del modello di servizio, abbinando di fatto una diminuzione di personale ad un metodo, nuovo e tutto da verificare, che nella pratica quotidiana ha creato notevoli disservizi e criticità, sia a livello di seguimento della clientela sia a livello di collaborazione tra i colleghi.

Non solo … In molte filiali delle nostre zone è stato anche il periodo del passaggio dalla cassa effettuata “con cassettiera temporizzata” al nuovo meccanismo elettronico denominato “Tarm” con tutte le criticità e le variabili che ciò ha comportato.

Infine va ancora citata la rincorsa alla chiusura di sportelli bancari (spin-off) prevista per l’anno 2015 ma anticipata a novembre 2014 al fine di recuperare risorse per coprire i suddetti prepensionamenti. Nell’Empolese è ben chiaro cosa significhi spin-off: la filiale di piazza della Vittoria che ha integrato l’agenzia 2 (ex Banca Toscana) già nel settembre 2013 rispettando tutti i tempi previsti e con una certa pre-organizzazione risente ancora oggi (gennaio 2015) del caos procurato da tale spin-off (archivi separati e sommersi: documentazione introvabile, servizio di cassa sovraccarico per clientela e per versamenti cospicui, supporto operativo perennemente in difficoltà, eccetera eccetera!)

Preso atto di tutte le ristrutturazioni aziendali che si sono concentrate nel quarto ed ultimo trimestre dell’anno 2014, ci chiediamo: non sarebbe stato possibile prevederle con tempistiche diverse e con una migliore programmazione?

Per il 2015 si prevede la disdetta del servizio di vigilanza durante l’orario di sportello. Tale scelta a nostro avviso potrebbe comportare rischi operativi e rischi personali a carico dei dipendenti di rilevante entità! Facciamo presente infatti che già in casi analoghi si sono verificate ripetute rapine più o meno efferate con molti colleghi vittime di situazioni a dir poco spiacevoli, con tutto ciò che ne consegue, anche e soprattutto a livello di disturbi psicologici.

Siamo sicuri che le scelte che continua ad intraprendere l’azienda senza consultare le esperienze quotidiane dei lavoratori siano sempre opportune? Crediamo sia il caso che l’azienda rifletta molto! Auspichiamo pertanto che, tramite le OO. SS. e soprattutto tramite tutti i lavoratori, si possa costruire un percorso che porti ad una migliore organizzazione e ad un miglior utilizzo delle risorse e delle esperienze accumulate da anni sul territorio.

Vigileremo attentamente su questa ennesima scelta avventata e torneremo a farci sentire sia in presenza di eventi importanti relativi alla nostra sicurezza sia nel caso tutto quanto sopra esposto diventi causa di immani rischi e di inefficienza conclamata.

Vi terremo aggiornati.

Grazie della Vostra attenzione.

 

Empoli, 22 Gennaio 2015 LE SEGRETERIE.

 

 

 

 

Back to top button