Women Food & Freedom

By: opethpainterCC BY 2.0

Care Compagne e cari compagni,

visto il successo dell`adesivo del 25 novembre, mi è sembrato opportuno riproporre analoga iniziativa per il prossimo 8 marzo.

In questa occasione, considerato che come ricorderete abbiamo aderito al progetto WE- Women for Expo e abbiamo inserito all’interno del documento politico del nostro congresso regionale la Carta dei valori di WE, ho pensato di coniugare la giornata dell`8 marzo con il tema proposto appunto da WE e cioè il cibo.

Assistiamo a paradossi mondiali del cibo:

  • Ogni anno nel mondo i decessi per patologie legate all’eccesso di cibo sono più numerosi di quelli legati a denutrizione o malnutrizione
  • Basterebbe 1/3 del cibo che annualmente si spreca per risolvere il problema della denutrizione o malnutrizione

Il cibo è profondamente legato al femminile: noi donne che nutriamo, che ci prendiamo cura, che siamo depositarie delle tradizioni gastronomiche abbiamo il compito di promuovere quella alleanza fra cibo e cultura  e sostenibilità che riassume il progetto WE.

Per questo abbiamo bisogno dell`aiuto di tutti, dei nostri compagni per primi, ma anche delle aziende di cui facciamo parte.

Agricoltura, trasformazione delle materie prime, alimentazione di qualità e quantità adeguate, ambiente e sostenibilità; sono ambiti e settori nei quali operano aziende che ricorrono al credito e che quindi potrebbero essere supportate attraverso una adeguata sensibilizzazione delle aziende bancarie nel quadro di un grande progetto sociale e collettivo che accomuna gli sforzi e le azioni per il raggiungimento di una più equa distribuzione del cibo fonte di vita

Non solo di vita!….anche di libertà, libertà dal bisogno, dal primo bisogno indispensabile per la sopravvivenza. Lo sappiamo bene noi della CGIL che abbiamo il privilegio di annoverare fra i nostri padri dell`organizzazione il grande Giuseppe Di Vittorio e il suo motto `PANE E LIBERTÀ`.

Vi invito, quindi, ad essere ancora una volta testimonials di un messaggio positivo e propositivo di un nuovo modello di mondo futuro: PERCHÈ’ NULLA E’ PIÙ’ POLITICO DEL CIBO!

Come in precedenza operato, gli adesivi verranno spediti alle Segreterie Provinciali e saranno a disposizione delle RSA per la distribuzione a iscritte, iscritti e simpatizzanti.

Grazie per la collaborazione e fraterni saluti.

Cecilia Tumino

Delegata Politiche di Genere

Adesivo 8 marzo

Nota completa 8 marzo 2015

sintesi

Back to top button