Mps: Politiche Commerciali – Prime risposte aziendali

 

stressed photo
Photo by Bhernandez

Come da impegni presi nella prima sessione, si è riunito oggi l’Organismo Paritetico sulle Politiche Commerciali, durante il quale l’Azienda ci ha fornito una serie di riscontri rispetto alle segnalazioni ed alle problematiche messe in evidenza nella riunione del 4 novembre u.s..

  • Come da noi richiesto l’Azienda si è impegnata, in sede di programmazione commerciale 2016 ad effettuare una comunicazione alla filiera commerciale, con l’ausilio delle strutture delle Risorse Umane, in merito all’applicazione del Protocollo e un richiamo al rispetto delle previsioni in esso contenute su comportamenti, modalità, input commerciali e applicazione delle normative. Sarà inoltre previsto un richiamo al modello interpretativo del ruolo delle figure commerciali su modi e toni della comunicazione scritta e verbale, che ancora oggi, in molti casi, risultano non accettabili. In tale senso si è resa disponibile anche la funzione della Gestione delle Risorse umane a intervenire sui comportamenti non idonei segnalati.
  • In merito alla proliferazione dei Lync l’Azienda si è impegnata a ridurre e snellire i processi. 

  • La Banca ha dichiarato che non potrà esistere alcuna possibilità di alchimie o ritardi nella chiusura dei c/c. Sarà fatto un intervento sui comportamenti difformi da quanto disposto.

  • Sul tema della capacità di assorbimento di prodotti complessi nei portafogli della clientela retail, l’Azienda rilascerà nei prossimi giorni degli alert per collegare le liste in essere con le procedure di collocamento.

Nonostante le segnalazioni già effettuate nel precedente incontro e l’impegno assunto dalla controparte a rimuoverli, continuano a proliferare report e monitoraggi estemporanei nella Rete. Abbiamo richiesto un intervento più incisivo ed efficace su questi strumenti non previsti che provvederemo ad inoltrare direttamente ai referenti aziendali dell’Organismo Paritetico.

Rimangono ancora distanze con L’Azienda in merito ad alcuni ambiti delicati come la declinazione variabile dei Budget in periferia e l’applicazione pratica di alcune campagne commerciali con forzature sul raggiungimento degli obiettivi (ad esempio Incontriamoci e apertura rapporti DE) che affronteremo nuovamente nel prossimo incontro.

Nel prendere atto degli impegni assunti durante i lavori dell’Organismo Paritetico volti a rendere maggiormente esigibili i principi descritti nel Protocollo sulle Politiche Commerciali del 12 giugno 2015, attraverso richiami incisivi e concreti a tutta la filiera commerciale, verificheremo e monitoreremo le azioni che saranno intraprese a partire dai primi giorni del 2016.

Siena, 16 dicembre 2015 LE SEGRETERIE

 

Photo by Bhernandez

Back to top button