Rsa Siena: High Risk

Il 3/7 u.s., si è svolto l’incontro relativo al nuovo processo di monitoraggio del credito denominato High Risk, alla presenza del Responsabile del Servizio Monitoraggio High Risk di Capogruppo Bancaria Raffaele Sabbatini, il Responsabile dell’Area Crediti Fausto Fabrizi, Il Responsabile Dipartimento RU Alessandro Faienza e i GRU Valentina Mazza, Franco Badiali e Marco Morellini.

Dal prossimo 10 luglio, dopo la separazione della filiera creditizia da quella commerciale, anche nella nostra Area Territoriale in analogia alla Capogruppo, verrà costituito il segmento operativo “High Risk” per il seguimento delle posizioni che presentano sintomi di possibile default e non performing. L’obiettivo per l’Azienda è quello di contenere il costo del Credito e gestire con più rapidità tutte quelle relazioni che presentano sintomi di deterioramento, evitando l’incremento degli NPL.

Trattandosi di una gestione più puntuale e specialistica di tali crediti, i colleghi interessati verranno adeguatamente formati con percorsi di lezioni in aula, affiancamenti e corsi online. L’Azienda ci conferma che nella realizzazione del progetto verranno utilizzate le risorse attualmente presenti nella filiera stessa, e che, salvo limitate eccezioni (ruolo di responsabile di settore/reparto), non dovrebbero verificarsi casi di mobilità territoriale.

La titolarità della clientela rimarrà in gestione della Filiale di seguimento, ma con un’interazione più stretta di tutta la filiera High Risk che avrà il compito di fornire supporto e sinergie per la soluzione dei problemi legati al delicato processo di rientro. Per quanto riguarda invece i Centri PMI, che saranno interessati dalla suddivisione del portafoglio in posizioni “in riqualificazione” e posizioni “in sviluppo”, le pratiche High Risk confluiranno nelle posizioni “in riqualificazione”.

Il portafoglio High Risk verrà suddiviso in 3 comparti: la più rischiosa, relativa a posizioni con esposizione superiore a 150.000,00 euro verrà gestita dalla filiera High Risk in affiancamento con i gestori, le posizioni a minor rischio, sotto i 40.000,00 euro di esposizione, subiranno una gestione di tipo industrializzato e date in outsourcing a strutture esterne per il phone-collection e il relativo recupero. Per la fascia intermedia i gestori potranno richiedere assistenza alla filiera High Risk.

I portafogli sono in fase di determinazione. Attualmente il sistema informativo identifica già le posizioni High Risk, ma potranno esserci nuovi ingressi giornalieri di posizioni al verificarsi degli eventi critici. L’uscita dalla posizione di High Risk è invece prevista dopo 4 mesi dall’individuazione della soluzione.

A seguito della partenza del nuovo progetto l’Area Credito sarà composta dal Capo Area Credito, da cui dipenderanno l’Ufficio Credito e l’Ufficio Monitoraggio. L’Ufficio Credito sarà ripartito in due settori quello High Risk e quello Erogazione (che si occuperà del credito in sviluppo). Ogni settore sarà composto da un responsabile e sarà suddiviso in reparti con più addetti.

Viste le peculiarità della riorganizzazione della filiera creditizia invitiamo tutti i colleghi a segnalarci le problematiche che venissero evidenziate fin dalla fase di partenza del nuovo modello organizzativo.

Siena, 5 Luglio 2017 Le Segreterie RSA

 

Photo by thestevenalan

Back to top button