Mps: Riorganizzazione Direzione Crediti Non Performing

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 5 - Ugl Credito 6 - Uilca 7 - Unisin

Alla presenza della Responsabile della Direzione Crediti non Performing, nei giorni scorsi ci è stata presentata una prima panoramica sulla revisione organizzativa della medesima Direzione.

L’Azienda intende adottare un modello operativo basato sulla segmentazione gestionale del portafoglio in aderenza alle linee guida per le banche della BCE sui crediti deteriorati.

Tale segmentazione, prevista sia per le posizioni IPRA che per le Ristrutturazioni, nelle dichiarazioni dell’Azienda è finalizzata a migliorare la conoscenza del portafoglio dando luogo a un diverso e più specialistico trattamento delle posizioni da parte delle risorse dedicate. La manovra sarà accompagnata dalla progressiva implementazione di supporti informatici.

Per quanto attiene il Rischio Anomalo, gli attuali Servizi Centro Nord e Centro Sud saranno riconfigurati in Servizi Big Ticket e Mid Ticket in cui saranno posizionati i settori Dipartimentali Rischio Anomalo. I gestori Big Ticket gestiranno posizioni (max 30) superiori al milione di euro e riporteranno gerarchicamente al Servizio R.A. Big Ticket, mentre i gestori Mid Ticket gestiranno posizioni (max 80) da 150mila a 1 milione di euro e riporteranno gerarchicamente al Servizio R.A. Mid Ticket.
Le posizioni IPRA fino a 150mila euro migreranno – unitamente a 102 risorse che l’Azienda stima necessarie ai fini del loro seguimento – dall’Area R.A. nel Servizio Gestione Massiva Crediti Problematici che manterrà internamente il processo decisionale e di controllo, mentre i percorsi industrializzati faranno capo a Società di Recupero esterne.

Dal prossimo 2 ottobre il Servizio Interventi Speciali (in ambito Area Ristrutturazioni e Asset Problematici) confluirà nel nuovo Servizio Supporto Specialistico e Qualità Crediti Non Performing.

Quanto all’Area Ristrutturazioni e Asset Problematici, saranno individuati in base alla complessità del portafoglio 3 settori (dagli attuali 2) per ciascun Servizio Ristrutturazioni Centro-Nord e Centro-Sud e precisamente: Top (posizioni superiori ai 10 milioni di euro), Big (posizioni tra 1 e 10 milioni di euro) e Mid Ticket (posizioni inferiori al milione di euro).

Ci è stata altresì rappresentata dall’Azienda la necessità di rendere più efficiente la distribuzione territoriale delle strutture, attraverso una operazione di concentrazione degli attuali presidi previo colloquio con tutte le risorse interessate finalizzato alla ricerca di soluzioni sostenibili.

L’Azienda ci ha comunicato che la complessiva revisione della Direzione Crediti Non Performing genererà efficienza in grado di compensare le uscite dei Colleghi nel Fondo di Solidarietà.

Vi terremo aggiornati.

Siena, 27 settembre 2017

LE SEGRETERIE

Photo by leander.canaris

Back to top button