RSA Arezzo – Comunicato a tutti i lavoratori

By: Pier Carlo Batte’ – All Rights Reserved

Pur consapevoli del momento di difficoltà che sta attraversando la nostra Banca e che stanno vivendo tutti i colleghi, come Organizzazioni Sindacali, stiamo ultimando le visite alle Filiali, in preparazione dell’ incontro con il Direttore Operativo dell’Area Toscana Sud Umbria e Marche previsto per i prossimi giorni.

 Sono emerse e/o confermate tutta una serie di carenze organizzative e gestionali, ad esempio:

  •  Carenze di personale croniche e gestione caotica e a volte incomprensibile dello stesso.
  • Sicurezza antirapina precaria, anche alla luce degli ultimi avvenimenti e nonostante le nostre numerose segnalazioni rimaste disattese.
  • Prevenzione della salute dei lavoratori D.L. 81 (ex 626).
  • Livello scandaloso della pulizia dei nostri locali di lavoro, disagio rimarcato anche dalla  clientela.

 In attesa del sopradetto incontro e in un momento di grande difficoltà per Banca MPS, dal quale usciremo ESCLUSIVAMENTE grazie alla professionalità, disponibilità e competenza dei lavoratori punto di forza nei confronti della nostra clientela rimarchiamo quindi il comportamento a volte incomprensibile del management della Banca nella tanto auspicata discontinuità rispetto alle precedenti gestioni. Tale discontinuità andava, secondo noi, indirizzata nei confronti degli errori gestionali, sprechi ed inefficienze da sempre presenti nella nostra Banca. Ci sembra invece che la discontinuità sia perseguita esclusivamente rispetto al rapporto con i colleghi in precedenza improntato al massimo riconoscimento della dignità di uomo e di lavoratore/lavoratrice. A questo proposito stigmatizziamo ancora una volta le pressioni commerciali messe in atto dai responsabili dell’Area e delle DTM a volte inutili quanto incomprensibili a partire dall’iniziativa di questa sera riguardante una cena definita “Dell’orgoglio MONTEPASCHINO”.

 Tale iniziativa di per se legittima, ci sembra male impostata. Se il fine è quello di una comunicazione del Capo dell’Area è opportuno che venga effettuata nei modi d’uso e dando la possibilità a tutti  lavoratori di parteciparvi. Se invece è solo un’occasione di incontro e di festa, come riportato nell’invito pervenuto alle filiali, ci sembra fuori luogo l’atteggiamento prevaricatorio di alcuni Direttori Commerciali, non ultimo quello che è evidenziato dal Direttore Salerno nella Mail inviata il 25/02/2013 ore 10.26 che così riporta: “Vi comunico che è gradita (richiesta) la vostra presenza per la serata orgoglio MONTEPASCHINO”.

E’ superfluo ogni commento.

 Cogliamo l’occasione per ricordare a tutti i colleghi che entro il 28/02/2013 devono essere riconfermati i famigliari a carico per la polizza sanitaria (CASPIE) e che verrà riaperto eccezionalmente l’opzione per la variazione della percentuale di contribuzione volontaria alla previdenza aziendale dal 01 al 31/03/2013.

 Arezzo, 26/02/2013                                                                                              LE SEGRETERIE FABI-FIBA/CISL-FISAC/CGIL

 

Back to top button