Banco BPM: Focus Group Stress Lavoro Correlato

Sei stato invitato a partecipare?

L’Azienda, nell’ambito dell’aggiornamento della valutazione del “rischio stress lavoro correlato” così come previsto dal Decreto Lgs 81/08 (Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro), ha predisposto l’ascolto dei dipendenti con l’organizzazione di specifici Focus Group organizzati per Gruppi Omogenei di Lavoratori (GOL).

Sono circa 300 le colleghe e i colleghi coinvolti in questa rilevazione che vuole essere rappresentativa dell’esposizione al rischio stress lavoro correlato di tutti i lavoratori della nostra azienda.

Il Focus Group della durata di circa 3 ore è una tecnica di rilevazione basata sulla discussione di un gruppo di persone alla presenza di un moderatore di una società esterna.

I contenuti della discussione, che verterà su due macrotematiche, contesto lavorativo (cultura aziendale, sistema di comunicazione, formazione, sistema di valutazione e incentivazione, autonomia e controllo, percezione del ruolo, clima relazionale, interfaccia casa-lavoro) e contenuto del lavoro (organici, carichi di lavoro, ritmi di lavoro, orario, ambiente di lavoro), saranno raccolti in forma anonima senza alcun riferimento personale, e riassunti all’azienda negli aspetti più significativi e pertinenti l’oggetto della valutazione.

I RLS (Rappresentanti Lavoratori per la Sicurezza) hanno avuto, nell’ambito della partecipazione prevista dalle norme per l’analisi del rischio “Stress Lavoro Correlato”, occasione di evidenziare sensibilità e metodologie diverse, dall’impostazione aziendale. Solo alcune proposte sono state recepite dalle scelte aziendali. I RLS, ovviamente, ritengono che occorra fare scelte che consentano una reale ed efficace rilevazione di questo rischio (S.L.C.), che oggi può essere considerato tra i principali esistenti nella nostra tipologia di azienda/gruppo, ma che difficilmente viene registrato ed affrontato nella sua interezza, in quanto tocca direttamente l’Organizzazione aziendale e alcune scelte operative, procedurali e strategiche, che verrebbero messe in discussione. Facciamo qualche esempio su cui riflettere: pressioni commerciali; appalti al massimo ribasso per cui a rischio carenze (per pulizie, manutenzione, fornitura materiali, toner, etc.); una cascata di circolari e disposizioni vincolanti; varie procedure farraginose, etc.).

E’ importante che, coloro che sono convocati a questi incontri e vi volessero partecipare, lo facciano senza alcun timore di esprimere il proprio vissuto rispetto allo stress correlato alla loro condizione lavorativa. Si consiglia, per chi ancora non l’avesse fatto, di usufruire del corso di formazione on line su SLC, disponibile sul portale aziendale e vedere le “pillole informative” pubblicate sul portale aziendale prima di partecipare all’incontro.

I RLS presenti nei diversi territori sono a disposizione dei colleghi che volessero avere maggiori informazioni o chiarimenti.

Milano, 28 maggio 2019

Fisac-CGIL Banco BPM