Banco Bpm: orario filiali, chiusure estive, sistema premianti e Agos…


Due giorni di incontri, Mercoledì 5 e Giovedì 6, per la Delegazione di Gruppo. Gli argomenti trattati:

Orario Rete Filiali. Dal 1° luglio entrerà in vigore una razionalizzazione degli orari di apertura al pubblico. Sono previste 4 fasce orarie: 08:20-13:20 e 14:30- 15:30 (circa 620 filiali), 08:20-13:20 e 14:40-16:00(circa 300), 08:20-12:55 e 14:30-16:30 senza servizio di cassa pomeridiano (solo consulenza, circa 400) e08:20-12:55 con chiusura pomeridiana (40). Rimarranno una trentina di filiali stagionali o con orari differenti, anche a giorni. L’orario di lavoro viene uniformato per tutti: 08:15-13:25 e 14:25-16:45.

L’elenco fornito è di massima e potrebbe subire alcune variazioni in base agli accertamenti tecnici in corso. I colleghi Part Time, ove necessario, dovranno adeguare l’orario individuale (l’Azienda ha dichiarato lanecessità di piccoli adeguamenti compresi tre i 5 e i 15 minuti) e verranno contattati entro fine mese per definire il nuovo orario di lavoro.

Chiusure estive. Per 3 settimane – dal 05 al 24 agosto – ci saranno alcune variazioni temporanee dell’orario diservizio al pubblico: chiusura totale (circa 20 fil), chiusura al pomeriggio (circa 140), chiusura del servizio di cassa al pomeriggio (circa 40) e chiusura in alcuni giorni della settimana (2).

Sistema Premiante. Quest’anno oltre all’incentivante l’Azienda attiva unilateralmente anche il sistema premiante. Si tratta di interventi di natura economica: inquadramenti (promozioni) o assegni Ad Personam, con decorrenza nel mese di luglio sia per la Sede che per la Rete. Previsti in giugno (insieme all’erogazione delsistema incentivante) anche interventi come Una Tantum esclusivamente per colleghi con ruoli commerciali in rete. Il sistema è a totale discrezione dell’Azienda.

Agos Ducato. Dopo la firma dell’accordo del 16 maggio scorso sulla riorganizzazione del comparto del credito al consumo (scissione e cessione di Profamily), Agos Ducato – con presenti al tavolo anche i rispettivi rappresentanti sindacali – ha illustrato i trattamenti normativi in essere. L’azienda non è iscritta ad ABI, ma appare bizzarra l’applicazione parziale del CCNL del credito. L’incontro proseguirà nelle prossime settimaneper arrivare ad un adeguamento normativo per i colleghi Profamily ceduti.

Estero DT Toscana. Le OO.SS. hanno ribadito le criticità e tutte le perplessità di una riorganizzazione che scarica ulteriori carichi di lavoro su una rete già in sofferenza. Si è anche evidenziato il caso di una collega –assolutamente nuova della materia – che dopo una sola giornata di affiancamento è stata inviata ad operarein solitudine, senza neppure l’indicazione delle fonti normative. Quello dell’estero è un settoreparticolarmente delicato e la preparazione deve essere accurata. L’affiancamento non è sinonimo diformazione e l’Azienda non può scaricare i rischi sui lavoratori.

Finanziamenti e condizioni bancarie per il personale. E’ continuata serrata la trattiva per rendere operativi icontenuti del Contratto di Secondo livello firmato il 10 gennaio scorso e renderlo operativo dal 1° luglio. La discussione si focalizzata anche sul processo di erogazione dei finanziamenti ai colleghi, che deve trovare deicorrettivi rispetto all’attuale assetto.

I lavori proseguiranno il 12 giugno e come di consueto vi terremo informati.

Fisac-CGIL Gruppo Banco BPM