Banco Bpm: Lavori in corso n. 116

Due giorni di incontri, Mercoledì 26 e Giovedì 27, per la Delegazione di Gruppo. Gli argomenti trattati:

Proagos (ex Profamily). Sciolti i nodi delle scorse settimane, sul filo di lana (l’operazione è prevista per oggi, 28 giugno) si è arrivati alla firma dell’accordo che sancisce le condizioni per il passaggio dei 12 colleghi da Proagos a Agos Ducato. Applicazione del CCNL del Credito tempo per tempo vigente, come per i colleghi ex Ducato (mondo Banca Popolare Italiana) e trattamenti di secondo livello (previdenza integrativa, assistenza sanitaria, mensa, premio aziendale, etc.) della cessionaria.

Assegno agli Esodati. Il caso riguarda i colleghi esodati il 31 dicembre scorso, che a distanza di pochi giorni dalle dimissioni hanno incrociato la riforma delle pensioni. A fronte delle domande presentate la situazione è eterogenea: assegni calcolati “a vecchio”, altri calcolati “a nuovo”, alcuni addirittura ancora in attesa di una erogazione, responsabilità scaricate tra INPS e Azienda. Quest’ultima ci ha confermato che non ci saranno disapplicazioni della normativa e che a breve ABI e gli organismi competenti porranno un punto fermo sulla vicenda. In assenza di una risposta definitiva, abbiamo consegnato una lettera unitaria (in allegato) per chiedere ilripristino delle domande ad INPS e l’immediata applicazione della normativa corretta, pena ogni azione, anche legale, a tutela dei colleghi coinvolti.

Finanziamenti e Condizioni Bancarie al Personale. Decorrenza dal 1° luglio ai sensi degli accordi sottoscritti, ma operativi dal 3 per la parte conti correnti e dall’8 per quanto riguarda mutui e finanziamenti. Confermato l’invio diretto di tutta la documentazione agli interessati, sia in servizio che in esodo. Conferma dell’operazione in modalità massiva e automatica, eccezion fatta per i rapporti dei circa 400 colleghi di Lodi che dovranno essere trattati manualmente dalle filiali di riferimento. Non ancora definita la data di avvio della facoltà di spostamento dei conti dei colleghi ex BPM dalla filiale 050.

Nuovi orari della Rete. Cassieri, lavoro in solitudine anche in filiali con organico da 3 persone, gestione dei mezzi forti, apertura delle porte al pomeriggio, caricamento degli ATM e metodo predittivo: questi i problemi che abbiamo portato al tavolo. Spesso già presenti, non possono che aggravarsi con i nuovi orari. L’Azienda ha chiesto qualche giorno di tempo per meglio focalizzare gli argomenti al fine di affrontare seriamente le questioni e risolvere le criticità emerse.

Roma Via Carucci. Per valorizzare il patrimonio immobiliare del gruppo, l’Azienda ha deciso lo spostamento dei 285 colleghi che lavorano a Roma in via Carucci verso una nuova struttura in Parco De Medici, 61 a ridosso del Grande Raccordo Anulare. Disponibili posti auto e un bar in grado di assorbire la nuova utenza. Il trasferimento avverrà a scaglioni dal 1° ottobre al 30 novembre e l’attuale struttura verrà rilasciata a fine anno. Su nostra richiesta l’Azienda si è subito resa disponibile a ricercate soluzioni per contenere i disagi derivanti dal trasferimento.

Estero Area Tirrenica. Riproposto il problema. Ci sono colleghi che fanno un tipo lavoro senza aver ricevuto formazione specifica. Altri hanno svolto il lavoro molti anni prima e necessitano comunque di formazione. L’Azienda effettuerà una verifica.

Assunzioni. Previste una decina di assunzioni per liberare colleghi che dal Contact Center di Milano passeranno ad altre funzioni. I nuovi colleghi verranno assunti a tempo pieno con contratto di apprendistato.

Addebiti Buoni Pasto. Rilevati in busta paga, per la seconda volta, degli addebiti anomali relativi a buoni pasto. Coinvolti i colleghi ex Banco Popolare che lavorano in Bezzi e Meda. Prevista entro lunedì una apposita comunicazione agli interessati.

I lavori proseguiranno il 3 e 4 luglio e come di consueto vi terremo informati.

Fisac-CGIL Gruppo Banco BPM

Back to top button