Fisac Notizie Banca di Romagna

Coordinamento Sezioni Sindacali Banca di Romagna

Notizie in breve

L’incontro del 15/3 in Banca di Romagna ha avuto un esordio molto soddisfacente, in quanto il Direttore ha annunciato la decisione di confermare “ora per allora” la trasformazione a tempo indeterminato dei contratti di apprendistato in scadenza nel 2013/2014.

La nostra soddisfazione è doppia, in primo luogo perché 19 colleghi raggiungono una stabilizzazione che permetterà loro di organizzare meglio la propria vita ed anche perché, anche se non abbiamo ancora ottenuto di esaminare il piano industriale dell’Azienda (ancora in fase di definizione), appare evidente il segnale di fiducia che viene lanciato, rispetto alle prospettive di Banca di Romagna e del Gruppo CRC.

Ritengo che possa ascriversi alla nostra Organizzazione il merito di questo risultato, per avere perseguito ad oltranza il dialogo con l’Azienda ed avere rifiutato di “rompere i bambocci” in una fase assai delicata della trattativa. Permane la necessità, e lo abbiamo rivendicato, di affrontare un confronto sulle prospettive della Banca, questo evitando drammatizzazioni improduttive, che altri hanno perseguito.

La paventata fusione CRC/BDR, argomento che non era all’ordine del giorno, non dovrebbe comunque verificarsi nel 2013; quando dovesse verificarsi, bisognerà che i rappresentanti dei lavoratori affrontino con lucidità e determinazione le numerose problematiche che si porranno.

Come FISAC/CGIL abbiamo dimostrato di avere la capacità di farlo e crediamo che i lavoratori sapranno riconoscere questi valori.  Nel corso della riunione abbiamo responsabilmente firmato, assieme alle altre sigle, un accordo per la formazione finanziata che permetterà all’Azienda di usufruire di € 140/150 mila (€ 400 mila per il Gruppo CRC) erogati dal fondo FBA, destinato ad un fitto programma formativo per i dipendenti.

Nello specifico,  abbiamo evidenziato che l’autoformazione (che rappresenta il 24% del totale) rischia di risultare sostanzialmente inefficace, per le modalità con le quali viene attualmente effettuata. Verranno introdotti nuovi corsi di telemarketing e si intensificherà l’utilizzo delle video conferenze, che eviterà impegnativi spostamenti di personale. Come detto abbiamo reiterato la richiesta di esaminare il piano industriale; abbiamo chiesto anticipazioni sul Premio Aziendale, che però sono premature; neppure sul numero degli stagionali abbiamo notizie certe, la scelta potrà essere influenzata da possibili riconversioni di personale, già adibito ad altre mansioni, verso il servizio di cassa.

In fine riportiamo una raccomandazione del Direttore, che condividiamo, alla puntuale applicazione da parte di tutti i colleghi, della normativa vigente ed in particolare delle norme del Codice Civile, infatti sono già in corso indagini dell’Autorità giudiziaria che coinvolgono in maniera più o meno seria 7 colleghi.

Cordiali saluti.            

Lugo 18 marzo 2013                                                                                                                                                                Il Coordinatore

                                                                                                                                                                                                          (Stefano Pirazzini)