Rsa ex Gruppo di Salerno: Un uomo solo al comando!

 

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca

Viviamo tempi strani e difficili. Normalmente ottenere un giorno di ferie o di permesso quando c’è già un collega assente, di linea o meno, è sempre stato un problema irrisolvibile. Ma, come per magia, i giorni 12 settembre e 2 ottobre, potremo svuotare le filiali facendo trasferte (non retribuite!) senza nessuna difficoltà (se non per chi è rimasto!) per andare ad omaggiare il grande capo in persona che sta nuovamente girando l’Italia con il suo “Road Show”. Ci sfugge poi totalmente la logica nell’invitare i colleghi alle convention: molti i campani invitati alla giornata del 12/9 a Lecce ed altrettanti pugliesi invitati alla giornata del 2/10 che si terrà a Paestum!!!

Premesso che l’attuale congiuntura economica ci porterà sicuramente a non rispettare i “commitments” di risultato economico per il 2019, come spesso dichiarato dallo stesso A.D. con conseguenti ripercussioni garantite a carico di tutti noi, non vediamo né il fine né l’utilità (per i lavoratori) di certe iniziative. Iniziative che hanno sempre il dono di far pesare tutti i problemi sulle spalle dei colleghi della rete e che vengono reiterate e declinate in molteplici “varianti”. È necessario effettuare questi “pellegrinaggi” in terra pugliese o altrove per sentirsi dire che non siamo produttivi quanto i competitor sul mercato estrapolando un dato statistico senza valutarne il contesto dal quale scaturisce? Forse non siamo “produttivi” perché non abbiamo più la stessa base di raccolta di qualche anno fa? Perché le nostre procedure sono obsolete e contorte? Perché i nostri sistemi informatici ancora non sono all’altezza della concorrenza? Perché nelle filiali a volte la mattina si rischia di non aprire per le mancanze congenite di personale? Perché per fare la stessa operazione che fanno i nostri colleghi degli altri Istituti, impieghiamo mediamente il doppio del tempo? Perché ogni giorno c’è un’emergenza (Fea, Kyc, Corsi, Ril, Compass e chi più ne ha più ne metta!!!). Questi altri dati “statistici” però non sono stati citati!

Vogliamo infine parlare dei costi di una manifestazione del genere sul tutto il territorio nazionale?

Non era meglio spenderli per i servizi di pulizia che allo stato attuale ci espongono a rischi reali per la salute oltre a farci vergognare di ricevere la clientela in ambienti a dir poco insalubri?

Non era meglio spendere i soldi per rinnovare l’assistenza e la manutenzione alle contasoldi (le selezionatrici con verifica dei falsi) che al momento sono da dismettere in tutte le filiali non più in convenzione e senza riparazione con tutte le ripercussioni del caso per il caricamento degli ATM?

Non era meglio pensare di usare le risorse per il corretto funzionamento degli impianti di condizionamento delle filiali che puntualmente, anche nelle filiali recentemente ristrutturate, durante l’estate vanno in tilt?

Non era meglio riconoscere gli straordinari a tutti i colleghi che ogni giorno si fermano puntualmente oltre l’orario per poter concludere gli adempimenti quotidiani, invece di creare mille difficolta per la segnalazione?

Non era meglio evitare una indiscriminata riduzione dei giudizi per le Schede di Valutazione dei Colleghi? Sorge il dubbio che si tratti di una manovra “tattica” per negare eventuali riconoscimenti qualora ce ne sia la possibilità o, peggio, che ci sia una “budgettizzazione” al ribasso anche in tale ambito ottenendo quale unico risultato quello di demotivare i Colleghi che operano in continue situazioni di emergenza e pressioni commerciali esasperanti. E l’elenco potrebbe allungarsi ma ci fermiamo qui!

Non è un alibi sufficiente la condizione in cui versa il nostro istituto per continuare a lavorare male e continuare a perseguire scelte inefficaci, miopi e di corto respiro! Vogliamo semplicemente mettere in campo le nostre capacità e le nostre competenze per fare il nostro lavoro con dignità, i lavoratori sono la sola leva che consentirà alla nostra Banca di risollevarsi definitivamente. Lasciatecelo fare una volta per tutte dandoci obiettivi chiari e strategie condivisibili!

Salerno, 26 settembre 2019                                                                                                                                        Le Segreterie

Back to top button