Femminile Plurale n.5 – Belle Ciao, contrattare per cambiare

LE PROPOSTE DEL COORDINAMENTO DONNE FISAC

Attendevamo da tempo la convocazione dell’Assemblea delle Delegate CGIL, che pure ci ha colte di sorpresa, perché sembrava non dovesse mai arrivare, nonostante il permanere di forti disparità di genere nel mondo del lavoro, nonostante la strage quotidiana dei femminicidi, nonostante il fermento dei movimenti femministi, nonostante le politiche regressive del governo gialloverde, nonostante una figura della statura di Susanna Camusso incaricata alle politiche di genere.

Così quando, ai primi di luglio, l’idea dell’Assemblea confederale delle delegate ha assunto contorni precisi, è cresciuta la voglia di partecipare in modo attivo e di ritrovarci prima tra noi tutte – lo abbiamo fatto a Bologna il 17 settembre – per condividere dei ragionamenti da portare poi alla Confederazione come contributo delle donne della Fisac.

In questi anni abbiamo lavorato con impegno all’interno del Coordinamento Donne, approfondendo e discutendo collettivamente le questioni di genere specifiche della nostra categoria, ma anche quelle di natura confederale, così come altre questioni più generali, che abbiamo osservato con uno sguardo di genere, mettendo a disposizione dell’intera categoria il nostro punto di vista. La nostra ambizione è di dare il nostro contributo anche alla Confederazione.

scarica Femminile Plurale #5