MPS: Comunicato

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo

L’evoluzione in atto all’interno del sistema creditizio italiano – i cui scenari futuri appaiono ad oggi quanto mai incerti ed indefiniti – coinvolge in maniera molto forte anche il Monte dei Paschi di Siena, per il quale tuttavia si prospettano a breve ulteriori ed importanti cambiamenti, a cominciare dal rinnovo del CDA e degli Organismi Societari, all’ordine del giorno dell’Assemblea degli Azionisti convocata per il prossimo 6 aprile.
Tali trasformazioni tuttavia – unitamente alle fasi applicative del Piano di Ristrutturazione di Gruppo 2017/2021 – dovranno ancora una volta essere
coerenti con i presupposti concordati a suo tempo fra le scriventi OO.SS. e l’Azienda, in ordine alla gestione delle ricadute del Piano stesso sulle Lavoratrici e sui Lavoratori del nostro aggregato creditizio.
Per il rilancio definitivo della Banca e del Gruppo, risulta quindi imprescindibile che vengano preservati e valorizzati gli elementi di forza del Monte dei Paschi emersi in questi difficili anni, a cominciare dalla professionalità dei Dipendenti – di cui sono testimonianza l’impegno e la dedizione dagli stessi profusa in tutte le complesse situazioni che hanno coinvolto la nostra Azienda – sino ad arrivare alla totale salvaguardia dei livelli occupazionali, da attuare con la gestione delle uscite previste dal Piano di Ristrutturazione attraverso l’utilizzo esclusivo del Fondo di Solidarietà su base volontaria.
Il futuro del Gruppo, inoltre, passa inevitabilmente dalla valorizzazione dell’integrità societaria e dell’insediamento territoriale delle diverse articolazioni del Gruppo stesso, mantenendo al proprio interno il complesso delle attività atte a consolidare e rafforzare la propria presenza sul mercato.
Altre soluzioni, volte solo alla mera riduzione dei costi ed alla messa in discussione dei diritti delle Lavoratrici e dei Lavoratori, non potranno essere ritenute percorribili da parte delle scriventi OO.SS., che al contrario richiedono il pieno ed esclusivo coinvolgimento di tutti i Dipendenti e del Sindacato Aziendale nella gestione delle scelte strategiche.
Le Organizzazioni Sindacali ed i Lavoratori richiamano infine il MEF all’assunzione delle responsabilità che gli competono quale azionista di maggioranza, al fine di garantire con le prossime scelte una solidità di governance che metta al sicuro il Gruppo Monte dei Paschi da possibili attacchi speculativi e mediatici.
Siena, 24 febbraio 2020

Le Segreterie

Back to top button