Banco BPM: Coronavirus – aggiornamento su permessi

2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo

L’azienda ha comunicato di aver fatto una call conference con tutti i gestori risorse per dare istruzioni chiare per quanto riguarda i permessi che colleghe/i hanno richiesto/ stanno richiedendo per poter gestire i propri figli in seguito alle disposizioni di chiusura delle scuole.

I permessi saranno retribuiti e questo vale anche per i permessi che sono già stati inseriti in procedura le settimane passate.

Abbiamo appreso dall’azienda che c’è un caso dì Coronavirus in Bezzi 2 riguardante un collega a casa in malattia dal 24/2.

L’azienda ha provveduto a mettere in quarantena i colleghi nel raggio di 6 metri.

I colleghi che hanno l’ufficio adiacente (tutto il piano open space), anche se oltre i 6 metri, sono stati contattati e messi in quarantena dall’azienda in via precauzionale.

Per maggiore chiarezza si specifica che chi è in quarantena non può lasciare il proprio domicilio (la quarantena non è equiparata alla malattia).

Ci preme ricordare ai colleghi un principio generale: chi ha avuto contatti diretti con le persone in quarantena, indipendentemente dall’ufficio in cui si è assegnati, deve segnalarlo al proprio medico di base o all’azienda sanitaria ed al proprio gestore del personale.

L’azienda sta diramando istruzioni ancora più stringenti riguardo gli accessi alle mense di Bezzi e Meda : posti distanziati di almeno 1 metro, postazioni incrociate ecc…

Durante il week end saranno sanificati i palazzi di Bezzi e Meda.

Purtroppo ci è stato riferito un episodio poco edificante ovvero che i gel igienizzanti che erano nei bagni di Lodi, Meda e Bezzi sono stati sottratti e vista la difficoltà ad avere approvvigionamenti, questo comportamento è ancora più grave in quanto mette in difficolta tutti i colleghi.

Continueremo a tenervi aggiornati. Milano, 03 marzo 2020

COORDINAMENTI GRUPPO BANCO BPM FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Back to top button