Mps: Tavolo permanente COVID-19

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo

In data odierna abbiamo incontrato le competenti funzioni aziendali per chiarimenti e approfondimenti sul tema Covid-19. La complessità della situazione ha imposto alle OOSS di adottare un metodo di confronto molto serrato.
A questo proposito, sono state avanzate nei confronti dei responsabili aziendali le seguenti richieste:
– chiarimenti sulla concedibilità dello smart working anche attraverso la predisposizione di precise indicazioni operative in forma scritta, da inviare ai responsabili e per conoscenza a tutti i Lavoratori. Sull’argomento è stato comunque chiarito che si intendono superati i limiti di concedibilità previsti sia nel CCNL che nella regolamentazione aziendale (quattro giorni mensili in DG e un giorno annuale nella rete filiali) sebbene risulti necessario garantire la continuità operativa delle strutture. Pertanto, i colleghi interessati a richiedere lo smart working, sia della Rete che in Direzione Generale, dovranno avanzare domanda ai propri responsabili;
– un incontro con le funzioni commerciali aziendali, per coniugare e rendere compatibili le direttive centrali con le situazioni di estrema difficoltà in cui versa la rete commerciale (campagne commerciali e budget, giornate dello sviluppo, visite alla clientela, offerta fuori sede ecc.);
– regolamentazione dei flussi di accesso della clientela in filiale mutuando allo scopo analoghe esperienze attuate nel settore.
Inoltre, in considerazione della possibile emanazione di un decreto governativo ad hoc sulla concedibilità di permessi retribuiti straordinari ai lavoratori per l’emergenza Covid-19, le Parti hanno stabilito di aprire un tavolo di confronto per disciplinare l’argomento. Resta inteso che, in caso di eccessiva dilazione dei tempi di promulgazione del decreto stesso, Azienda e OOSS si riuniranno comunque per assumere le opportune decisioni.
———-
Questa sera il Presidente del Consiglio ha annunciato l’estensione della zona protetta a tutta la nazione. Faremo perciò da subito tutti gli ulteriori passi con l’Azienda per garantire ai lavoratori adeguate tutele a protezione della salute e delle proprie esigenze personali e familiari.
Siena, 9 marzo 2020

Le Segreterie

Back to top button