Rsa Prato: UN MOTORE A DUE VELOCITA’

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil Unisin nuovo logo

 

In questo periodo in cui la priorità di tutte e tutti dovrebbe essere quella di attenersi scrupolosamente ai vigenti DPCM e alle Ordinanze della Regione Toscana rileviamo che ancora una volta le priorità della Banca sono altre.

Ci viene infatti segnalato che nel lynch dell’Area Manager del 24 sia stato richiesto di “spingere” sulla procedura Web Collaboration da poco messa a disposizione di tutti i gestori premium, con rilasci normativi a tempo di record e decorrenza immediata.

Al contrario il rilascio della normativa relativa alle sospensioni dei finanziamenti a causa del Covid19 è stato lento, anche rispetto ai nostri competitors, e la procedura è comunque parziale o incompleta. Chiare, invece, le indicazioni circa la formalizzazione di dette sospensioni: andranno effettuate tutte nell’arco di pochi giorni per evitare gli sconfinamenti e nel caso in cui il cliente sia sprovvisto di strumenti per l’inoltro telematico della documentazione i nostri colleghi dovrebbero accogliere nelle filiali i clienti e trattenersi con loro ben più del tempo indicato come massimo per una efficace azione di contenimento della diffusione del virus. Chiediamo che questa operatività venga circoscritta al massimo anche perché i clienti che hanno il digital banking hanno sicuramente un indirizzo e mail se non la pec.

In questo momento la Banca non può permettersi di fare scatti in avanti. Le colleghe e i colleghi che presidiano le filiali stanno già dando il massimo, non esponiamoli ulteriormente a rischi sulla salute ma nemmeno a rischi operativi. Rispettiamo e supportiamo ora più che mai, affinché possiamo ricominciare a camminare dopo, tutte e tutti insieme.

 

Prato, 25/03/2020

Le Segreterie.

 

Back to top button