Banco Bpm – Lombardia: servono regole semplici, chiare, scritte!


A fronte dell’ordinanza 547 del 17 maggio che norma le modalità di accesso ai posti di lavoro, rileviamo ancora oggi, a distanza di tre giorni, che il nostro Gruppo ritiene di lasciare inalterate lecomunicazioni contenute in “note” antecedenti la pubblicazione dell’ordinanza.

Più passaggi sono stati fatti, anche con la Delegazione trattante di Gruppo e purtroppo, nonostante anche alcuni esempi di Gruppi Bancari presenti nella nostra regione, la nostra Azienda continua a non esplicare nessuna specifica norma operativa di accesso per i colleghi e per i clienti.

La chiarezza normativa interna è un elemento imprescindibile in una fase così problematica e sarebbe necessaria a permettere un approccio tranquillo all’operare giornaliero dei colleghi.

Chiediamo l’emissione di disposizioni semplici e chiare, che possano anche prevedere l’eventuale difficoltà a reperire la strumentazione necessaria, nel caso … ma siano date: semplici, chiare, scritte!!!

Lo chiedono i colleghi della Lombardia.

Coordinamenti Fisac CGIL Banco Bpm Lombardia