Banco BPM: ‘Lavori in Corso’ n.129

Num. 129 – 12/06/2020


Ieri mattina incontro con l’Azienda, sempre in videoconferenza.

Dati Epidemiologici. Stabile il dato dei colleghi colpiti, 108. Sono 27 gli attualmente positivi, di cui 1 ricoverato ma in via di guarigione.

Scadenze del 16 Giugno. In relazione alle scadenze fiscali, tutte le Filiali attualmente aperte, comprese quelle con operatività di cassa nelle giornate di lunedì e giovedì, forniranno tale servizio al mattino anche il 16 giugno. Nelle giornate del 15 e 16 giugno sarà richiesta la presenza di tutto il Personale addetto al servizio di cassa in relazione alle postazioni operative disponibili.

Turnazioni. Dal 25 giugno le turnazioni cesseranno per tutti i colleghi di rete, compresi quelli assegnati Aree Affari. E’ invece in corso di valutazione il progressivo graduale rientro dei colleghi degli uffici delle Sedi Centrali e delle Direzioni Territoriali.

Riaperture. 204 Filiali, tra quelle rimaste chiuse fino a oggi, riapriranno al pubblico dal 25 giugno. Le attività di Sanificazione/pulizia/accensione impianti saranno gestite con anticipo rispetto all’apertura. Questa sarà quindi la situazione della rete dal 25 giugno:

– 1.457 filiali aperte giorni alla settimana e cassa solo al mattino
– 270 filiali che rimarranno chiuse

Queste 270 filiali rappresentano il 14% della rete e occupano 791 colleghi, che dovranno essere ricollocati nelle filiali aperte. Inevitabili le ricadute sulla mobilità territoriale e professionale. Sono in corso valutazioni e la settimana prossima avremo i dati precisi. In corso valutazioni anche per l’apertura del servizio di cassa anche in orario pomeridiano nelle Filiali ubicate in località turistiche.

Appuntamenti. Sibillina la frase della Nota 28 “Continuerà a essere prevista la possibilità di ricevere su appuntamento per tutta la clientela”, ma al tavolo, su domanda specifica, l’Azienda (per voce di Roberto Speziotto) ha ribadito che i clienti entrano in filiale solo con appuntamento.

Permessi Cura Italia. Annunciata la pubblicazione di una nota esplicativa – con relativo modulo di autocertificazione – per la fruizione di permessi e congedi introdotti dal Decreto Cura Italia (DL 18 del 17 marzo 2020) e modificati dal nuovo Decreto Rilancio (DL 34 del 19 maggio 2020).

Come già la scorsa settimana rimaniamo in attesa di tutte le risposte riguardo le 300.000 giornate di assenze relative all’emergenza COVID-19 avvenute a partire dal 9 marzo e finanziate con l’accordo sottoscritto il 24 aprile scorso e sull’utilizzo dei permessi genitoriali, anch’essi derivanti da accordo di Gruppo e non ancora fruiti.

I lavori riprenderanno Venerdì 19 giugno e come di consueto vi terremo informati.

Fisac-CGIL Gruppo Banco BPM

Back to top button