BNL: presidio sulla piazza di Milano – video

IL COMUNICATO STAMPA

I Sindacati FABI, FIRST/CISL, FISAC/CGIL, UILCA/UIL, e UNISIN della Banca Nazionale del Lavoro saranno in presidio martedì 14 settembre 2021 dalle ore 10.30 in piazza LINA BO’ BARDI a Milano davanti a “Palazzo Diamante”, sede di BNL/BNPP, per protestare contro il progetto di cessione di numerose lavorazioni e soprattutto di circa 900 lavoratori e la chiusura di numerose agenzie su tutto il territorio nazionale.

La manifestazione segue una lunga serie di presidi tenutisi in numerose piazze sul territorio nazionale quali Roma, Firenze, Napoli e Bari.

Durante il presidio è prevista una particolare scenografia a rappresentare la prepotente decisione dei vertici di BNL/BNPP di cedere, come già accaduto per l’azienda Axepta, leader nel campo delle carte di credito, intere lavorazioni e numerosi lavoratori (circa il 10%) per mera riduzione dei costi.

La protesta vedrà allegorie sceniche che rappresenteranno la disgregazione dell’integrità aziendale e la minaccia al ruolo stesso del bancario nella sua importante funzione sociale. 

La continua riduzione dei lavoratori delle banche e la ulteriore chiusura di numerosi sportelli di prossimità scaricano sulla sempre più indifesa clientela il peso totale di un disservizio annunciato, con il conseguente abbandono del tessuto economico del territorio.

Le Rappresentanze Sindacali Aziendali BNL Milano/Lombardia

FABI – First CISL – Fisac CGIL – UILCA – UNISIN


2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo

MARTEDI’ 14 SETTEMBRE

dalle ore 10:30 alle ore 13:00 PRESSO PALAZZO DIAMANTE

A fronte delle indiscrezioni circa il progetto delle esternalizzazioni e le chiusure di ulteriori agenzie come organizzazioni sindacali abbiamo indetto le assemblee dei lavoratori e ci siamo tempestivamente attivati per sensibilizzare l’opinione pubblica tramite il coinvolgimento di stampa e di parti politiche.

Contemporaneamente seguono le manifestazioni in tutta Italia contro il nuovo piano industriale della BNL. Le iniziative hanno coinvolto ROMA, NAPOLI, BARI, FIRENZE e ora MILANO.

Stiamo organizzando un Presidio per contestare le incoerenze di una banca che fa proclami sull’importanza dell’inclusione, dell’attenzione alle persone, che sottolinea l’importanza dell’ascolto, della trasversalità, che mette in evidenza la capacità di giocare in squadra, … ma nella realtà dei fatti progetta di esternalizzare un considerevole numero di lavoratori dei servizi tecnology e del back office e di chiudere numerose agenzie con il solo scopo di aumentare i propri profitti.

Questo progetto non deriva da una difficoltà aziendale, infatti la Banca continua ad avere utili. Si tratta dunque di una mera riduzione di costi, realizzata con la cessione dei lavoratori BNL, ad aziende con contratti collettivi meno garantiti.

ECCO L’IMPORTANZA CHE LA BANCA DA’ ALLE PERSONE!!!

ECCO IL RUOLO SOCIALE DELLA BANCA!!!

Durante il presidio saranno allestite scenografie allegoriche, tese a denunciare l’incoerenza dell’azienda tra quanto dichiara, con video e top employment, e quanto mette in atto.

Le Rappresentanze Sindacali Aziendali Milano/Lombardia FABI – First CISL – Fisac CGIL – UILCA – UNISIN

Back to top button